spesometro

Spesometro 2017: ecco le novità e le scadenze 10 e 20 aprile

A partire dal 1° gennaio 2017 per effetto del decreto legge 22 ottobre 2016, n. 193 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 249 del 24 ottobre 2016, è entrato definitivamente in vigore il nuovo Spesometro 2017 per comunicare le operazioni effettuate nel 2016 e la Comunicazione IVA trimestrale per quelle del 2017. La scadenza Spesometro 2017, è vicina e fissata per il 10 e 20 aprile 2017 ; è anche l’ultima volta per i soggetti obbligati alla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA a dover inviare il modello polivalente annuale.

Lo Spesometro è una delle comunicazioni obbligatorie che i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti a presentare annualmente all’Agenzia delle Entrate con specifico modello, il modello polivalente mediante la quale il contribuente deve indicare le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell’anno precedente. Attraverso lo spesometro e il tracciato del modello polivalente, il soggetto passivo IVA indica analiticamente le fatture per singolo cliente o fornitore. Al fine di ridurre l’evasione fiscale in materia d’IVA in Italia, il Governo Gentiloni, ha recentemente modificato con il decreto legge 193/2016, la normativa dello Spesometro con nuovi adempimenti e trasformando lo spesometro da annuale a trimestrale.

I contribuenti soggetti passivi IVA, a partire quindi dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2017, sono obbligati a trasmettere all’Agenzia delle Entrate, ogni 3 mesi, la nuova comunicazione IVA trimestrale 2017 contenente tutte le fatture emesse, ricevute, le note di variazioni e le liquidazioni IVA periodiche, ossia, dei dati inerenti l’IVA a credito e quella a debito. Con la previsione e l’introduzione del nuovo spesometro trimestrale 2017, articolo 4 del decreto legge, entra in vigore anche un altro meccanismo di verifica e controllo fiscale in tempo reale su tutti i soggetti che provvederanno a comunicare i dati IVA ogni 3 mesi. A seguito poi dello sciopero dei commercialisti, annunciato e poi annullato, il Governo ha consentito la proroga scadenza dello Spesometro semestrale 2017, inserendo il nuovo termine nel decreto Milleproroghe 2017, prossimo alla conversione in legge.

Condividi:
Share
Share