Home EQUITALIA Pace fiscale: cosa fare se non si sono ricevuti i bollettini

Pace fiscale: cosa fare se non si sono ricevuti i bollettini

35

Entro il 2 dicembre 2019 è in scadenza la rata della pace fiscale per coloro che hanno aderito alla rottamazione delle cartelle in vari periodi.

 

Pace fiscale: cosa fare se non si sono ricevuti i bollettini
Precisamente entro il 2 dicembre dovranno versare  la prima rata coloro che hanno aderito al ‘saldo e stralcio’, sempre la prima rata anche i contribuenti che hanno presentato domanda entro la finestra  del 31 luglio, la seconda rata invece i contribuenti che  hanno fatto  domanda entro il 30 aprile, e infine, la novità …. la prima e seconda rata i contribuenti che  pur avendo presentato l’istanza entro il 30 aprile hanno saltato la prima rata del 31 luglio. Per questi ultimi infatti il decreto fiscale collegato alla manovra 2020 ha previsto di poter regolarizzare la decadenza dalla rottamazione pagando due rate entro il 2 dicembre 2019, sia quella mancata del 31 luglio che la seconda in scadenza il 2 dicembre.

in arrivo 700 mila comunicazioni e bollettini ai contribuenti interessati.

Visto l’approssimarsi della scadenza chi non ha ricevuto i bollettini per il pagamento può richiederne copia collegando alla pagina da questo link per ottenere senza autenticarsi una copia della comunicazione non ricevuta unitamente ai bollettini per il pagamento.

https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/Per-saperne-di-piu/definizione-agevolata/saldo-e-stralcio/comunicazione-delle-somme-dovute/