L’Inps vara il bonus per sostenere le famiglie che hanno in casa una persona disabile

L’Inps ha pubblicato il bando “Inps Home Care Premium”, il bonus disabile per l’assistenza in casa, un’iniziativa e un progetto determinante per un argomento davvero molto delicato e con i malati che potranno ricevere un bonus importante per l’assistenza nel proprio ambiente.

Il compenso previsto che l’Inps cederà a tutte le famiglie che in casa hanno un disabile, sarà fino a 1.000 euro mensili: tutto questo è entrato in vigore dallo scorso 1°marzo, ma con il programma che scatterà dal prossimo 1°luglio a scadenza fine 2018.

A chi spetta questo Bonus. L’Inps fa sapere che il bonus è destinato ai dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione che coinvolgerà 30.000 persone: questo è l’obiettivo dell’Inps. Questo il commento del Presidente Inps Boeri: “Questo aiuto è legato al grado di disabilità e sulla situazione economica famigliare – ha spiegato in numero uno – e il tetto massimo si percepirà in caso di situazione gravissima.”.

L’assegno disabili di quest’anno partirà da un minimo di 550 euro fino ad un tetto massimo di 1.050 euro mensili, con il denaro valutato in base all’entità dell’invalidità del soggetto in questione e sulla situazione economica famigliare.

Il bando varato dall’Inps, oltre all’assegno, prevede ulteriori servizi integrativi che andiamo ad analizzare insieme:

supporto di psicologici, fisioterapisti e logopedisti

servizi in strutture extra domiciliari

 prestazioni presso i centri riabilitativi

trasferimento assistito

Ma come fare questa domanda? Questo è un passaggio significativo e da seguire con molta attenzione. La domanda per il servizio potrà essere effettuata in via telematica fino alle ore 12.00 del prossimo 30 marzo. La graduatoria sarà pubblicata il 20 aprile mentre le nuove domande potranno essere effettuate dal 27 aprile. L’erogazione dai servizi scatterà in data 1°luglio.

Grande iniziativa dell’Inps che darà così modo a tutte le famiglie che hanno un parente in casa con disabilità di percepire un bonus meritato. L’aiuto a queste famiglie è importante e allo stesso tempo per i disabili che vogliono restare in tranquillità a morire nel proprio letto (il riferimento è ai casi più gravi). Tutto questo per aiutare le famiglie in difficoltà con un parente disabile in casa e quindi affrettatevi a fare la richiesta per il bonus seguendo le nostre indicazioni.

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here