LAVORO NEWS

Bonus sud: 8mila euro annue alle imprese che assumono giovani…

changing-the-doctor's-fund-for-stp-members-is-an-expensive-gift

Boom di richieste per il bonus sud ossia il credito di imposta per le imprese che assumono giovani nelle regioni obiettivo 1, pari a 8.060 euro annue per singolo dipendente.
Dopo che il decreto Crescita ha stanziato le risorse necessarie per dare avvio pratico al beneficio, c’è stato un vero e proprio assalto all’INPS avendo anche dato istruzioni sulle modalità di richiesta del bonus sud.
38 mila istanze sono state già accolte, in meno di un mese, proprio perché molte imprese avevano già effettuato l’assunzione del dipendente che faceva rientrare nel beneficio. L’informazione arrivata dall’Istituto centrale INPS, CHE CON COMUNICATO STAMPA DEL 2 AGOSTO ha diramato tali dati positivi a fini occupazionali.
Per spiegare in pochissime parole cos’è il bonus SUD, possiamo dire che è stato introdotto per permettere e incentivare l’occupazione nei territori del Sud Italia, dove le percentuali di giovani disoccupati sono sempre più preoccupanti.
Il bonus Sud si rivolge quindi alle imprese operanti nel Mezzogiorno, con sede in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Sardegna, Basilicata, Abruzzo e Molise.
Il bonus sud concede alle aziende assuntrici lo sgravio dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, fino ad un tetto massimo di 8.060 euro annui.
La direzione giusta, in quanto primo step per risolvere la disoccupazione è ridurre il cuneo fiscale.

About the author

redazione

Add Comment

Click here to post a comment