GIUSEPPE ANTONIO MEROLA NEWS POLITICA

Il reddito di cittadinanza vacilla sotto la scure dei limiti di spesa.

Per chi fa politica,   è un gioco da ragazzi, promettere UN QUALCOSA DI POSITIVO con tanto di progetto firmato, controfirmato e sottoscritto dagli elettori,  … come sembra almeno nell’apparenza IL REDDITO DI CITTADINANZA ,,,,,,,, PER POI NON RIUSCIRE A FARLO DIVENTARE LEGGE – VISTO CHE  MANCANO LE COPERTURE SIA OGGI CHE NEL GIORNO DELLE ELEZIONI,  e trovare oggi le scuse più documentate e realistiche che ribaltano su altri la responsabilità del perchè non SI E’  FATTO!  e non su Luigi e il Movimento five star.
Il reddito di cittadinanza  è qualcosa di buono, ma per brevi periodi, perchè da la possibilità di avere un’entrata familiare momentanea  a chi non c’è l’ha … davvero !!!
Ma poi … non è per sempre … magari chi l’ha ricevuto ritornerà ad essere senza reddito, anzi lo pretenderà ancora per  trasformarlo in assegno pensionistico (una buona idea così evitiamo di lavorare)  o addirittura lo baratterà con i voti delle prossime elezioni …. Ditemi voi se questa può essere la via dello sviluppo, dell’integrazione, della disoccupazione; o è solo la via meno ripida per dichiarare FALLIMENTO E ANDARSENE IN AFRICA.
Sul reddito di cittadinanza i numeri del Ministero, dicono che non ci sono le risorse “a debito” e dicono ancora che il reddito di cittadinanza non si può limitare solo agli italiani di nascita (come vorrebbe il buon Luigi) e questo  fa CADERE IN UN BARATRO L’INTERO MOVIMENTO 5 STELLE.
In questo caso, il gioco da ragazzi, è meno facile e a poco serve dire che c’è un complotto di Stato per non far sorgere il m5s che elargisce il reddito di cittadinanza.
L’Unione Europea e i trattati firmati non consentono di sforare … lo farei anche io …
Ma ricordiamo agli amici del m5s, che non faranno il reddito di cittadinanza, si ritroveranno un milione o piu’ di persone sotto casa che l’aspettano ….. e a ragione !
Nella prossima manovra finanziaria  Luigi Di Maio è intenzionato a mettere in piedi a tutti i costi il reddito di cittadinanza. “La smania da risultato non è mai stata e non è la via per governare – ci tiene a far presente il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto – il reddito di cittadinanza a ogni costo, anche ipotecando il futuro del Paese, non è quello che si aspettano i cittadini, che invece chiedono crescita e nuove opportunità di lavoro, anche e soprattutto al Sud. E certo questo non si crea con l’assistenzialismo propagandistico e il populismo sfrenato targato M5S”.

Condividi:
Share
Share