Home NEWS Coronavirus: neanche un euro dopo un mese

Coronavirus: neanche un euro dopo un mese

64
0

È difficile accettare la reclusione in casa, ancora fino al 3 maggio, se dopo un mese di stop ad ogni attività non è stato erogato nulla ancora alle imprese e professionisti.

Il rischio di riaprire le attività, che potrebbe portare a nuovi contagi, é molto alto ma è l’unica via possibile quando lavori in uno Stato superficiale, arruffone, con gli uffici degli istituti come l’INPS , che peccano di competenza in maniera eccessiva.

E allora con coraggio tutti vogliano tornare a lavoro, prendendosi la responsabile personale di tutelarsi contro il contagio per sè, I propri familiari e gli altri concittadini.

L’esecutivo ha prorogato il lockdown al 3 maggio , ma i governatori delle regioni del nord hanno emanato ordinanze diverse dall’esecutivo.

Ad esempio Zaia , il governatore del Venero ha deciso di riaprire quasi tutte le attività forte dei moltissimi tamponi fatti sulla popolazione.

Anchd se cosciente che potrebbero crescere i casi positivi.