Proroga invio affitti brevi: richiesta dai commercialisti

0
52

INVIO DEI DATI PER LOCAZIONI BREVI – PROROGA CERCASI

l’ANC – l’associazione nazionale dei commercialisti ha richiesto la proroga dell’invio dei dati degli affitti brevi – prevista per il 2 luglio, visto che l’Agenzia delle Entrate ha rilasciato da poco tempo le specifiche tecniche per l’invio.

Nella nota del sindacato dei commercialisti, si richiede la proroga del termine dell’invio dei dati degli affitti brevi visto che la scadenza “è fissata per il prossimo 2 luglio (il 30 giugno cade di sabato), a cui sono tenuti gli intermediari immobiliari, compresi i soggetti che gestiscono portali online, che come detto dovranno comunicare telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati dei contratti di affitti brevi stipulati a partire dal primo giugno 2017″.

Cuchel rimarca come le specifiche tecniche per l’invio dei dati degli affitti brevi a cui sono tenuti, si ricorda,  gli intermediari immobiliari che hanno incassato per conto dei clienti l’importo dell’affitto, da cui decurtare, a decorrere dal 1° giugno 2017 la cedolare secca del 21 % e versarla all’Erario, siano state rilasciate solo lo scorso 12 giugno; ragion per cui è necessaria una proroga del termine previsto per il 2 luglio, che è troppo vicino considerando la tempistica con la quale sono state messe a disposizione le informazioni per adempiere all’invio telematico, tenendo inoltre presente le intenzioni dell’Amministrazione Finanziaria di costruire un rapporto nuovo Fisco-Contribuente, si ritiene plausibile da parte dell’Amministrazione uno slittamento adeguato della scadenza, che però, ad oggi, resta confermata al 2 luglio” restando in attesa della giusta proroga per il primo adempimento in materia di affitti brevi.