Stime FMI seminano panico PIL GIÙ DEL 12%

29

L’Fmi ha diramato una stima futuribile disastrosa  che ha letteralmente bruciato miliardi oggi in borsa.

La flessione del prodotto mondiale potrebbe raggiungere il 6%, in Italia il 12%.

La crisi dice l’FMI, potrebbe peggiorare con nuovi focolai di covid ed estendersi anche al 2021, mentre la ripresa sarà più lenta.

Crediamo siano sempre stime e non certezze.

L’Fmi non ha valutato infatti il ‘fattore umano’ ossia la capacità del genere umano di reinventarsi proprio nel momento più difficoltoso mediante l’istinto di conservazione.

Chi sta in trincea come il sottoscritto vede ottimismo in giro, vede ex lavoratori che si stanno reinventando autonomi e partite iva.

MA LO STATO CONTINUA A PROMETTERE CIG … QUANDO INVECE DOVREBBE FINANZIARIE LE IDEE E I Progetti validi di nuove partite iva , la garanzia è la validità della idea non una firma di copertura.

Sicuramente chi detiene il capitale sonante farà man basse di azioni sottovalutate, di aziende solide economicamente ma deboli finanziariamente.

un grande affare per Rothshild family.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here