Guida alla normativa antiriclaggio

Molto gravoso per il professionista l’obbligo di attenersi alla normativa antiriciclaggio, soprattutto dopo l’introduzione del D.Lgs. n. 231 del 21 novembre 2007 (GU n.290 del 14-12-2007

– Suppl. Ordinarion. 268)
entrato in vigore il 29-12-2007.

Ecco le varie sanzioni previste a carico del professionista in caso di omissioni in materia di normativa antiriciclaggio:

  • Mancata identificazione del cliente: multa da euro 2.600 ad euro 13.000;
  • Mancata, ritardata o incompleta registrazione delle operazioni che riguardano il cliente: multa da euro 2.600 ad euro 13.000;
  • Divieto di comunicazione dell’avvenuta segnalazione: arresto da 6 mesi ad un anno o la multa da euro 5.000 ad euro 50.000;
  • Mancata istituzione del registro della clientela: sanzione pecuniaria da euro 5.000 ad euro 50.000
  •  Mancata segnalazione di operazioni sospette che possano costituire reato: sanzione dall’1% al 40% dell’importo dell’operazione effettuata dal cliente e non segnalata dal professionista.

Per approfondimenti sulla normativa antiriciclaggio potrete leggere il testo integrale del Decreto cliccando su questo link.

Condividi:
Share

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here