FISCO LAVORO NEWS PROFESSIONISTI

Forfettario 2018: Limiti di fatturato e ricavi in base alla Tabella Codici ATECO (esempio calcolo)

Per le Partite Iva che operano in regime forfettario i limiti di fatturato ed i ricavi sono differenziati in base alla tabella Codici ATECO ed all’attività professionale svolta. Vediamo un esempio di computo.

Forfettario 2018: Apertura e Codici ATECO

Per poter aprire una Partita Iva beneficiando del regime a tassazione agevolata Regime Forfettario, ogni soggetto economiche che avvia una piccola attività di business o una Start Up deve rispettare ad hoc una serie di limiti ricavi/fatturato sanciti dalla normativa vigente in base al Codice ATECO del settore economico in cui esercita l’attività.

Settore economico radice codice ATECO Coefficiente redditività Limite ricavi\fatturato
Industrie alimentari e delle bevande (10 – 11) 40% 45.000 euro
Commercio all’ingrosso e al dettaglio [45 – (da 46.2 a 46.9) – (da 47.1 a 47.7) – 47.9] 40% 50.000 euro
Commercio ambulante di prodotti alimentari e bevande 47.81 40% 40.000 euro
Commercio ambulante di altri prodotti 47.82 – 47.8 54% 30.000 euro
Costruzioni e attività immobiliari 41 – 42 – 43 – (68) 86% 25.000 euro
Intermediari del commercio 46.1 62% 25.000 euro
Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 55 – 56 40% 50.000 euro
Attività professionali, scientifiche, tecniche, sanitarie, di istruzione, servizi finanziari ed assicurativi (64 – 65 – 66) – (69 – 70 – 71 – 72 -73 – 74 – 75) – (85) – (86 – 87 – 88) 78% 30.000 euro
Altre attività economiche (da 01 a 03 a 05 a 09), (da 12 a 33, da 35 a 39), (49 – 50 – 51 – 52 – 53) – (58 – 59 – 60 – 61 – 62 – 63) – (77 – 78 – 79 – 80 – 81 – 82) -(84) – (90 – 91 – 92 – 93) – (94 – 95 – 96) – (97 – 98) – (99) 67% 30.000 euro

Per quanto concerne i limiti di reddito, ai fini della permanenza o adesione al regime forfettario, vediamo un esempio concreto ed applicativo di un freelancer che espleta la mansione professionale di web editor e/o copywriter e/o giornalista sul web.

Ammettiamo che per l’anno fiscale l’attività abbia fruttato ricavi pari a 15.000 euro, per poter calcolare se siano stati o meno superati i limiti di ricavi e fatturato e per continuare a beneficiare del regime forfettario, occorre considerare l’importo stabilito per Codice ATECO (come tabella riportata) pari a 30.000 euro e anche i giorni lavorati dal titolare di Partita Iva (200 giorni).

Il calcolo da effettuare è il seguente:

15.000 * 365/200 (giorni lavorati) = 27.375 euro

Non avendo superato il limite di ricavi dalla Tabella il lavoratore potrà continuare ad applicare nel 2018 il regime forfettario beneficiando del regime fiscale e contributivo (opzionale) a tassazione agevolata.

Condividi:
Share
Share