Home FAC SIMILE Finanziamento da privato a società o ente. Contratto preimpostato

Finanziamento da privato a società o ente. Contratto preimpostato

695
0
facsimile cessione quote srl

FINANZIAMENTO DA PRIVATO NON SOCIO A SRL – MODELLO PRECOMPILATO PROFESSIONALE GARANTITO.

Contratto finanziamento da privato non socio a srl, o a favore di altri enti, come  consentito da deliberazione CICR/2005. bankitalia.

===============================================================

Si pone con frequenza il dubbio, se una società di capitali (come ad esempio una s.r.l. commerciale) possa ricevere un finanziamento da “un soggetto privato, terzo non socio” (o altre società o enti non finanziatori istituzionali) vista l’attuale difficoltà delle imprese di accesso al credito bancario.

Ci riferiamo, alla possibilità di raccolta di risparmio tra il pubblico, o acquisizione di finanziamenti, non consentita in linea generale alle imprese commerciali, ma esclusivamente agli operatori professionali, ossia a Banche e società Finanziarie, come da vigente normativa bancaria (T.U.B.).

Ma a tale divieto esiste un importante eccezione che permette per legge anche il finanziamento ricevuto:

1) Dai soci che abbiano acquisito (nella società da finanziare) partecipazioni da almeno 3 mesi, e che detengano almeno il 2% del capitale sociale. Questi potranno erogare alla società partecipata un «finanziamento in conto socio» purché ciò sia consentito «dallo Statuto sociale». 

2) Da altri soggetti diversi dai precedenti (come nel nostro caso), quando il finanziamento erogato risulti da REGOLARE contratto di PRESTITO, stipulato mediante trattative private e mediante stipula di contratto di finanziamento, in cui sia indicato anche «la natura» del prestito medesimo. Secondo il CICR, quindi, non costituisce “raccolta di risparmio tra il pubblico” l’acquisizione di un finanziamento privato ricevuto da un “terzo”  non socio.

Le condizioni per l’ammissibilità di tale particolare operazione di finanziamento sono due:

1) Il finanziamento deve essere concordato mediante trattativa privata e non offerta pubblica,  

2) Nel contratto deve essere ben indicata la natura e la destinazione del prestito.

Ciò è indicato all’art. 2 comma 2 della delibera suddetta, del CICR,  che recita: «Non  costituisce  raccolta del risparmio tra il pubblico quella effettuata: in connessione all’emissione di moneta elettronica; presso   soci,  dipendenti  o  società  del  gruppo  secondo  le disposizioni della presente delibera; sulla  base  di  trattative  personalizzate con singoli soggetti, mediante contratti dai quali risulti la natura di finanziamento»

Qui vi proponiamo il modello di contratto di finanziamento privato pronto all’uso, estratto da scrittura di finanziamento reale, dove una società commerciale ha ricevuto in prestito una somma importante per mettere in atto investimenti immobiliari e precisamente l’acquisto di un’area edificatoria. Operazione, QUINDI, lecita in quanto soddisfatte le due condizioni necessarie.

Nell’esempio DI PRESTITO PRIVATO, contenuto nel modello con tutti i richiami legislativi,  la società finanziata si è impegnata a restituire il finanziamento ricevuto dopo 18 MESI dalla data di erogazione, ovviamente gravato dagli interessi passivi (da concordare in contratto) A FAVORE del finanziatore.
 
Un modus, una possibilità,  nella fattispecie di una società immobiliare, per realizzare alti guadagni e CREARE IMPORTANTI immobilizzazioni, senza dover passare dal giogo delle banche, ma acquisendo la liquidità necessaria da privati finanziatori. 
 
TUTTO CIO’ E’ LEGALE E CONSENTITO E IL DEBITO CONTRATTO DOVRA’ ESSERE REGISTRATO IN CONTABILITA’ ALLA VOCE  “FINANZIAMENTO ACQUISITO DALLA SOCIETA’/SIG. … CON DESTINAZIONE ….”. 
 
Attenzione, al rapporto finanziario occorre conferire data certa. A tale scopo consigliamo, una volta effettuata la sottoscrizione, di contro-inviare (tra le parti) lo stessa scrittura a mezzo piego raccomandato a.r..
 
Se hai bisogno di effettuare tale “particolare” operazione di prestito, erogato da un privato non socio a favore di una impresa, società o onlus, oppure tra altri soggetti giuridici tra di loro non partecipanti, evitando accertamenti per elusione fiscale, evasione o operazioni fraudolente,

potrai utilizzare questo utilissimo schema preimpostato, estratto da una reale operazione già controllata e validata dagli organi competenti.

FONTE: DELIBERAZIONE CICR N. 1058 19/07/2005 e art. 11 lett. g) ultimo periodo T.U.B..

Acquisto garantito dalla formula soddisfatto o rimborsato
 
Con sconto di 40 euro sul prezzo di listino di euro 89.99

Minima spesa Elevato Compenso in tutta Garanzia

Pagamento con carta di credito circuiti Visa-Mastercard-American express-PayPal. Se non avete un conto paypal cliccate comunque su “Crea conto paypal” che vi darà la possibilità di pagare con una normale carta di credito o prepagata.

Responsabile del modello: giuseppe merola commercialista – revisore contabile – contrattualista iscritto all’ODCEC di Sala Consilina al n. 101 A, dal 20-5-2000.
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui