Autoliquidazione INAIL 2018: come funziona?

122

Chiarimenti dell’INAIL in materia di Autoliquidazione dei premi 2018: la pubblicazione della nota operativa dello scorso mese di gennaio 2018 ha introdotto interessanti novità per il corrente anno tra cui la conferma dell’addizionale fondo vittime dell’amianto, la sospensione degli sgravi pesca costiera e nelle acque interne e lagunari per il 2018. Ma che cos’è l’autoliquidazione INAIL 2018 e come funziona? Entro il 16 febbraio 2018 occorre procedere al pagamento del premio. Ecco come procedere.
Autoliquidazione INAIL 2018: che cos’è e come funziona?
Anche per il corrente anno 2018 è prevista l’Autoliquidazione INAIL inteso come adempimento obbligatorio per il datore di lavoro o per l’artigiano senza dipendenti: come gli scorsi anni, anche per il 2018 questi soggetti sono obbligati, ai sensi del D.P.R. n. 1124/1965, al calcolo dell’autoliquidazione del Premio Autoliquidazione INAIL 2018 e al conseguente pagamento degli importi.
Gli imprenditori che sono tenuti al pagamento annuale del premio devono calcolare la misura del quantum debeatur dovuto all’INAIL ed effettuare il versamento del premio a titolo di Autoliquidazione 2018 in piena autonomia.
Al fine di assolvere all’obbligazione contributiva INAIL 2018 tali soggetti devono procedere al computo del premio e alla sua liquidazione sulla base di quanto disposto dall’INAIL tenendo conto di eventuali riduzioni contributive.
Si ricorda che il calcolo del Premio Autoliquidazione INAIL 2018 deve essere calcolato temendo conto di una serie di fattori che impattano sull’importo dovuto: tipo di inquadramento (industria, artigianato, terziario, etc.), il numero degli infortuni in azienda, tipo di lavorazione effettuata, tasso applicato sulla retribuzione del lavoratore e dalle agevolazioni previste.
Il premio dovuto deve essere pagato tramite il modello F24 EP qualora rientri tra gli enti pubblici o tramite il modello F24 se soggetto privato. Si ricorda che la scadenza per l’Autoliquidazione INAIL 2018 è fissata entro la data del 16 febbraio 2018: il datore di lavoro o l’artigiano senza dipendenti sono obbligati ad adempiere al versamento del premio dovuto in Autoliquidazione 2018 in una unica soluzione o versando la prima rata se si opta per la rateazione in 4 tranche trimestrali con la seguente calendarizzazione:

  • prima rata scadenza 16 febbraio 2018;
  • seconda rata scadenza 16 maggio 2018,
  • terza rata scadenza 20 agosto 2018;
  • quarta rata scadenza 16 novembre 2018.

Scrivi la tua sull'argomento .......!