INPS: Ricongiunzione contributiva Dipendenti Pubblici, quali novità per il 2018?

Per il 2018 sono state apportate novità in materia di riliquidazione delle ricongiunzioni onerose concernenti la Gestione dei Dipendenti Pubblici: l’Istituto di Previdenza Nazionale ha attivato una nuova modalità che garantisce una procedura integrata con la possibilità di monitorare l’onere dovuto e l’importo dei versamenti già effettuati ex ante al fine ultimo di realizzare la compensazione, ovvero la detrazione del quantum già versato precedentemente.
Messaggio INPS n.273 Gestione Dipendenti Pubblici: Rideterminazione del provvedimento di ricongiunzione
Novità introdotte dal Messaggio INPS pubblicato in data 22 gennaio 2018 in materia di Gestione Dipendenti Pubblici inerentemente la rideterminazione del provvedimento di ricongiunzione ai sensi dell’articolo 2 della legge n. 29 del 1979, che annulla e surroga definitivamente il precedente.
Il soggetto beneficiario per fruire della compensazione dell’onere, ovvero della detrazione dei versamenti già effettuati, deve seguire tutte le istruzioni che sono contenute nelle avvertenze del nuovo provvedimento di rideterminazione dell’onere, il quale ha surrogato il precedente.
Inoltre, lo stesso soggetto deve comunicare all’INPS le informazioni necessarie per procedere con il relativo accredito dell’importo da rimborsare compilando e restituendo all’INPS il modulo di accettazione ricevuto.
Come fare: dettagli tecnici
Ecco le fasi di lavorazione in procedura SIN:

  • l’operatore deve dichiarare, nella fase di approvazione, di aver preso visione dello stato di pagamento e di voler proseguire nella rideterminazione del provvedimento di ricongiunzione,
  • visualizzazione del messaggio “Provvedimento con Onere Compensato” con individuazione delle rideterminazioni oggetto di compensazione;
  • selezionare l’adempimento “Chiusura Trattamento” per concludere;
  • oppure selezionare sezione “Riepilogo Calcolo” per procedere con il riepilogo di tutte le informazioni utili per effettuare la compensazione con esposizione degli importi dei versamenti in unica soluzione o rateali,
  • oppure selezionare “Riepilogo Calcolo” per il riepilogo di tutte le informazioni utili per effettuare la compensazione;
  • nella fase “Piani Ammortamento” è possibile consultare anche lo Stato del Piano di Ammortamento (attivo, chiuso o sospeso);

All’esito delle attività, il sistema provvede ad inviare all’Ente datore di lavoro la “Comunicazione per sospensione pagamento piano di ammortamento” o ad effettuare il rimborso all’iscritto.