Bonus mamme domani 2018: che cos’è e come funziona

27

Tra le misure di sostegno alla natalità che rientrano nel pacchetto dei “Bonus famiglia” rientra il Bonus Mamme Domani 2018 o Premio alla nascita che è stato riconfermato con l’approvazione della Legge di Bilancio 2018.
Si tratta di un premio di 800 euro erogato dall’Inps a partire dal 1° gennaio 2018, su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affido. Come funziona per il corrente anno 2018?
Bonus Mamme Domani 2018: a chi è rivolto?
Si tratta di un sostegno di natura monetaria che viene erogato dall’INPS a sostegno di tutte le donne in gravidanza o alle madri che a partire dal 1° gennaio 2018 siano state interessate da questi eventi:

  • entrata al settimo mese di gravidanza;
  • parto;
  • affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell’art. 22, c. 6, l. 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell’art. 34, l. 184/1983;
  • adozione nazionale o internazionale del minore, disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184.

Il sostegno di natura economica è concessa in un’unica soluzione per ogni evento (gravidanza, parto, adozione o affidamento) e in relazione ad ogni bambino nato, affidato o adottato.
Ricordiamo che gli 800 euro erogati non concorrono alla formazione del reddito imponibile e sono esenti dalle tasse sui redditi.
Inoltre, nel caso di parto plurigemellare alla mamma spetta un assegno per ciascuno dei figli nati (1.600 euro nel caso di nascita di due gemelli).
Altri requisiti necessari
Si ricorda che fare la richiesta del Bonus Mamme Domani 2018 si deve essere in possesso anche dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria; le cittadine extra UE in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria sono equiparate alle cittadine italiane per effetto dell’art. 27 del Decreto Legislativo n. 251/2007;
  • per le cittadine non comunitarie è necessario il possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo oppure di una delle carte di soggiorno per familiari di cittadini UE previste dagli artt. 10 e 17 del Decreto Legislativo n. 30/2007.

Quanto spetta?
Come già messo in evidenza, il Bonus Mamme Domani 2018 prevede l’erogazione di un assegno si importo pari ad 800 euro e viene erogato dopo che la mamma, in possesso dei requisiti sopra riportati, presenti la relativa domanda di richiesta.
Modalità di erogazione e di pagamento
Per quanto concerne la modalità di accredito, il Bonus Mamme Domani 2018 viene erogate ed accreditato in una delle seguenti modalità di pagamento previste sono:

  • bonifico domiciliato presso ufficio postale;
  • accredito su conto corrente postale;
  • libretto postale;
  • accredito su conto corrente bancario;
  • carta prepagata con IBAN.

Per tutti i pagamenti viene richiesto il codice IBAN: ciò non riguarda il bonifico domiciliato presso Ufficio postale.
In caso di richiesta di accreditamento su coordinate IBAN è necessario inviare il modello SR163 online all’INPS attraverso il servizio dedicato.

Scrivi la tua sull'argomento .......!