Facsimile comodato appartamento a familiari e non familiari (come colf e badanti) con motivazione per evitare accertamenti

208

Pubblichiamo un modello di contratto di comodato di immobile ad uso gratuito per la concessione di un appartamento a un familiare

o a non familiare come ad esempio può essere la famiglia della propria  COLF O BADANTE PER COMPAGNIA DI UN ANZIANO CHE HA A DISPOSIZIONE ALTRO

APPARTAMENTO.

Molte volte succede che persone anziane e sole, accolgano nella propria casa O IN UNA PROPRIA CASA ATTIGUA ALLA PRINCIPALE, badanti non familiari, italiani o stranieri, a scopo di compagnia.

e cura; con questo modello di comodato, contenente le motivazioni personali che giustificano la locazione gratuita, si eviteranno possibili accertamenti che non riconoscono il comodato

non essendo l’affittuario gratuito UN FAMILIARE.

Per la registrazione occorre firmare due copie del contratto e firmare in originale negli appositi spazi, allegare l’APE dell’immobile, pagare con modello F23 l’imposta di registro pari a 200 euro con codice 109T, e portare le due copie presso la più vicina Agenzia delle Entrate per la registrazione.

NEL CASO VI OCCORRE IL MODELLO IN FORMATO WORD GIA’ IMPAGINATO PER USO BOLLO POTRETE INVIARCI RICHIESTA DALL’APPOSITO FORM CONTATTI O


==============================================

Contratto di COMODATO

Con la presente scrittura privata, redatta in 2 copie originali, da valersi ad ogni effetto di legge, e da registrare presso l’Agenzia delle Entrate competente per territorio,

– il Signor ______________________ nato a _____________________ il __/__/_______ C.F.: ______________________ e residente in _________________________ via  ______________________ n. ____ CAP____________, identificato con carta d’indentità n. __________ rilasciata dal _________________ il _____________ scadenza_____________________  d’ora in poi  COMODANTE;

CONCEDE IN LOCAZIONE GRATUITA

Al Signor ______________________________________ nato a _________________ (____)  il ___/__/______ C.F.: _______________________________ e residente in  _________________________ via ______________________ n. ____ cap ____________, identificato con carta d’identità n. rilasciata dal _________________ il _____________ scadenza_____________________ (o permesso di soggiorno n. ________ rilasciato da______________ [CONCESSIONE AD EXTRA-COMUNICARI]) d’ora in poi denominati COMODATARIO;

che accetta per sé, IN USO GRATUITO, la seguente unità immobiliare, di proprietà del sig. ______________________________censita al catasto urbano del Comune di _______________ via _______________ al civico ______ fol. ____ part______ sub______ categoria _______ classe ___________ rendita catastale __________,

ai seguenti patti e condizioni:

Art.1) Il comodante consegna l’immobile nello stato in cui si trova e cioè in buono stato di manutenzione ed adeguato alle norme sulla sicurezza impianti come da leggi vigenti e con attestato APE allegato al presente atto. Il comodatario adibirà l’immobile all’uso che ritiene opportuno, senza, quindi alcun vincolo di destinazione d’uso.

Art.2) Il comodatario prende in consegna l’immobile, ed osserverà la diligenza dell’uomo medio nel servirsene per l’uso determinato nel contratto.

Art.3) Il comodato avrà la durata di anni/mesi _____ a decorrere dal _____________ e fino al _____________.

In ogni caso il comodatario, dietro raccomandata AR del proprietario dovrà rilasciare l’immobile entro un mese dal ricevimento della comunicazione. La comunicazione di risoluzione non dovrà contenere motivazioni a tutela del proprietario. In caso di mancato rilascio entro un mese dalla notifica della comunicazione, costituirà titolo esecutivo di intimazione legale al rilascio dell’immobile.

Art.4) Si fa presente che la presente locazione è assolutamente a titolo gratuito anche se concessa a persona non familiare. LA MOTIVAZIONE STA NELL’AVERE UNA COMPAGNIA OPPORTUNA PER IL COMODANTE per i seguenti motivi ________________________________.

Art. 5) Sono a carico del comodatario tutte le spese di manutenzione ordinaria, le utenze telefoniche, di energia elettrica, tarsu, tasi, e manutenzione biennale della caldaia a gas se esistente.

Art.6) Il comodatario esonera espressamente il proprietario da ogni responsabilità per danni diretti ed indiretti che potessero derivargli da fatto o omissione di terzi, o da interruzioni incolpevoli dei servizi.

Art.7) Il comodatario dovrà consentire l’accesso all’unità immobiliare al proprietario,  ove lo stesso ne abbia – motivandola – ragione.

Art.8) Sono a carico del comodatario l’imposta di bollo e di registro per la registrazione del presente contratto di locazione gratuita, pari ad euro 168,00 una tantum (per imposta di registro) e ad euro 32,00 (due marche da 16 euro per ogni originale).

Art.10) II comodante ed il comodatario si autorizzano reciprocamente a comunicare a terzi i propri dati personali in relazione agli  adempimenti connessi con il rapporto di locazione gratuita (legge 31-12-1996 n. 675);

 

Letto, approvato e sottoscritto.

 

_______ li  _____________.

IL PROPRIETARIO                                      IL COMODATARIO

X_______________________        X________________________

 

A mente dell’art. 1342, comma 2, del Codice Civile, le parti specificamente approvano i patti di cui ai punti 1), 2), 3), 4), 5), 6), 7), 8), 9), 10.

 

_______ li  _____________.

IL PROPRIETARIO                                      IL COMODATARIO

X_______________________       X________________________

Allegati:

Documento d’identità dei contraenti.

APE: Attestazione di prestazione energetica.

Visura catastale dell’immobile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here