" />

Registrazione delle fatture anno precedente: i nuovi termini ex dl. 50 del 24 aprile 2017

I nuovi termini entro cui effettuare la registrazione delle fatture di acquisto dell’anno precedente come disposto dal dl. 50/2017.

Nel registro acquisti IVA, bisogna effettuare la registrazione delle fatture ricevute nel  nonché le bollette doganali conseguenti a importazioni, relative a operazioni effettuate nell’ esercizio di impresa, arte o professione.

I termini e le modalità di registrazione delle fatture acquisti, sono disposte dal comma 1 dell’articolo 25 del D.P.R. 633/1972, che prevede che le fatture di acquisto debbano essere, dapprima, numerate progressivamente e successivamente registrate in modo che sia assicurata l’ordinata registrazione delle fatture di acquisto e l’univocità dell’annotazione nei registri acquisti.

Il decreto legge n. 50 del 24 aprile 2017 ha apportato rilevanti novità al  termine di registrazione delle fatture di acquisto e delle bollette doganali relative agli anni precedenti.

LE NUOVE DISPOSIZIONI, RECANO UNA IMPORTANTE LIMITAZIONE ALLA REGISTRAZIONE DELLE FATTURE DI ACQUISTO, PRIMA RILEVABILI ENTRO DUE ANNI DALLA LORO EMISSIONE, ADESSO solo anteriormente alla liquidazione periodica nella quale è esercitata la detrazione della relativa imposta e comunque entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all’ anno di ricezione della fattura e con riferimento al medesimo anno.La modifica si è resa necessaria per adeguare l’adempimento dell’annotazione al NUOVO termine per l’esercizio del diritto alla detrazione dell’Iva assolta SUGLI ACQUISTI.DETRAZIONE IVA

Si ricorda infatti che, secondo la disciplina attuale, il diritto alla detrazione dell’IVA assolta sugli acquisti o sulle importazioni, può essere esercitato al più tardi con la dichiarazione annuale Iva relativa all’ anno in cui lo stesso è sorto OSSIA L’OPERAZIONE E’ STATA EFFETTUATA e quindi la registrazione delle fatture acquisti dell’anno successivo potrà essere effettuate entro lo stesso termine.

MA ESISTE UN DISALLINEAMENTO,  infatti, se, da una parte, la registrazione della fattura d’acquisto può essere effettuata fino al termine di presentazione della dichiarazione annuale relativa all’anno di ricezione del documento e con riferimento al medesimo anno, dall’altra, la detrazione va fatta valere al più tardi nella dichiarazione dell’anno di effettuazione dell’operazione, sicché – interpretando l’accezione “ricezione della fattura” come data in cui la fattura è pervenuta – l’obbligo di annotazione potrebbe “scadere” dopo rispetto al diritto di detrazione.

Si pensi al caso in cui, in relazione a un acquisto effettuato nel dicembre 2017, la fattura sia pervenuta solo a gennaio 2018:

  • il termine per la detrazione scadrebbe il 30 aprile 2018 (termine di presentazione della dichiarazione Iva del 2017), mentre
  • il termine per la registrazione scadrebbe il 30 aprile 2019 (termine di presentazione della dichiarazione Iva del 2018).

L’incoerenza potrebbe essere superata con una lettura sistematica della norma che dia risalto all’aspetto sostanziale della questione.

In tal senso si dovrebbe ritenere che la detrazione sia esercitabile per tutte le fatture relative a operazioni effettuate nell’ anno, ancorché il documento sia stato ricevuto l’anno successivo e comunque entro il termine di presentazione della dichiarazione annuale. Di talché, atteso che la detrazione può essere operata soltanto nel periodo di esigibilità, le fatture d’acquisto pervenute (o anche emesse dai fornitori in via differita) l’anno successivoai fini della detrazione dell’imposta, devono essere retro-annotate.

Pertanto per le fatture relative a operazioni effettuate:

  • nel 2017 (e così per i successivi) il termine ultimo per la detraibilità dell’IMPOSTA E’ AL PIU’ TARDI IL 30 APRILE 2018,
  • per le fatture emesse nel 2016, è il 30 aprile 2019.
  • per le fatture emesse nel 2015, scade il 30 aprile 2018.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

UTILIZZA UN NOSTRO MODELLO REALE. SCOPRI LA DIFFERENZA!
 
COME AFFITTARE LA TUA CASA SENZA RISCHIARE MOROSITÀ...
€9.90 – 
Invece di € 19.90
PERIZIA LUCRO CESSANTE DANNO EMERGENTE PRE-COMPILATA.
€49.90 – 
Per oggi invece di € 79.90
CONTRATTO DI FINANZIAMENTO DA PRIVATO A SRL. PRONTO ALL'USO COMPLETO DELLE NORME CHE LO CONSENTONO...
€46.90 – 
Per oggi invece di € 79.90
RICORSO PRONTO CONTRO AVVISO DI RETTIFICA E LIQUIDAZIONE IMPOSTE COMPRAVENDITA. SCOPRI COME OTTENERE L'ANNULLAMENTO RISPARMIANDO TEMPO IN RICERCHE
€49.90 – 
Invece di € 66.90
Ricorso Contro Notifica Irregolare E Avviso Di Intimazione Equitalia.
€49.90 – 
In offerta ... Approfitta
Istanza Di Accertamento Con Adesione con PROCURA SEPARATA.
€7.90 – 
In offerta ... Approfitta
Modello Di Ricorso Contro Accertamento Da Redditometro.
€19.99 – 
In offerta ... Approfitta
Ricorso Contro Accertamento Sintetico Per Maggiori Aliquote o Per Studi Di Settore.
€29.90 – 
In offerta ... Approfitta
Contratto di locazione Transitoria inferiore a 4 anni.
MODELLO DI CONTRATTO AFFITTO A STUDENTI UNIVERSITARI O LAVORATORI CHE NON POSSONO IMPEGNARSI NELLA LOCAZIONE PER LA DURATA ORDINARIA DI 4 ANNI.
€7.90 – 
In offerta ... Approfitta
Comodato d'uso gratuito a non familiari .
MODELLI DI COMODATO DI IMMOBILI A FAMILIARI O A NON FAMILIARI CON MOTIVAZIONE. COMODATO DI AUTOVEICOLI
€29.99 – 
invece di € 29.90.
Contratto di ►locazione immobile commerciale►quali negozi o capannoni ai sensi della legge 398/91.
CONTRATTO DI AFFITTO DI IMMOBILE COMMERCIALE PRONTO ALL'USO CON CLAUSOLA CHE EVITA PER MOROSITA' DI ADIRE LE VIE LEGALI
€19.99 – 
In offerta ... Approfitta
Cessione di quote sociali e credito verso società per finanziamento pregresso del cedente.
IMPEGNO ALLA CESSIONE DI QUOTA SOCIETARIA, CON IL CONTESTUALE PASSAGGIO ANCHE DI CREDITI PER FINANZIAMENTO SOCI
€29.99 – 
In offerta ... Approfitta
Cessione di azienda con contratto preliminare pronto all'uso con ogni condizione necessaria già scritta.
IMPEGNO ALLA CESSIONE DI AZIENDA. UN ATTO NECESSARIO PER EVITARE SORPRESE E DANNI ECONOMICI
€19.99 – 
In offerta ... Approfitta