Published On: lun, Nov 13th, 2017

Fisco, tra cinque anni addio dichiarazione dei redditi

Ruffini – Agenzia Entrate:  “Entro 5 anni la dichiarazione dei redditi diventerà un residuato storico” … sembra impossibile ma l’ha detto.

A delineare il nuovo fisco è il direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, in un’intervista a La Repubblica.

Ruffini  (forse in trans agonistico dopo la nomina a Capo Dell’Agenzia delle Entrate senza grosse competenze nel mondo del fisco) ha ricordato che già esiste la dichiarazione precompilata (ma scarsamente usata solo per pochi dati che riguardano i privati cittadini ossia il 730 precompilato …. un flop che tutti conosciamo) ma mi piace pensare che sia soltanto un passaggio intermedio fra come eravamo e come saremo. Lunedì ho convocato da Sogei tutti gli intermediari, commercialisti, consulenti del lavoro e gli altri professionisti perché bisogna partire col piede giusto nel tempo giusto per arrivare agli appuntamenti con proposte il più possibile condivise”.

Come cambierà il fisco? (si chiede a Ruffini) Accumulando sempre più dati ed evitando naturalmente di chiedere quelli già in archivio. “Deve venir meno il concetto stesso di dichiarazione dei redditi”, spiega il direttore, aggiungendo che “nel momento in cui il fisco possiede tutti i dati, ti presenta l’elaborazione di quegli stessi dati e tu da controllato diventi controllore del fisco. Ti fornisco un servizio e hai il diritto di vedere se ho lavorato bene”.

Quanto alle tempistiche di questo cambiamento, Ruffini punta ad abolire la dichiarazione dei redditi in cinque anni.

 

Sull’evasione ovviamente ha perfettamente ragione, l’1% dei contribuenti dichiara più di 200.000 euro di reddito, ma crediamo non sia questa la via per debellare l’evasione, e non sia neanche, tantomeno, il sistema attuale.

208 appuntamenti con il fisco attuale, però, caro Direttore Ruffini, a noi commercialisti farebbero comodo se li facesse l’Agenzia delle Entrate … non fosse altro per il lavoro disumano che siamo costretti a fare per i contribuenti.

L’EVASIONE E’ STRETTAMENTE CONNESSA AL LIVELLO DI PRESSIONE FISCALE … QUESTA E’ LA GRANDE LEGGE A CUI BISOGNA PENSARE —

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Share