Accesso con credenziali SPID a tutti i servizi INPS

Dal 21 luglio 2017 come comunicato con il messaggio INPS n. 3035, è possibile utilizzare le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) per accedere a tutti i servizi INPS riservati alle seguenti tipologie di utenti come intermediari, aziende, enti pubblici, ecc.
Lo SPID è attivo dal 15 marzo 2016 ed inizialmente era utilizzato per l’accesso per i cittadini ai soli servizi online delle pubbliche amministrazioni e delle imprese aderenti.
L’identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) viene rilasciata dai Provider di Identità Digitale, soggetti privati accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale che, nel rispetto delle regole, forniscono le identità digitali e gestiscono l’autenticazione dei bacini di utenza.
Per procedere con l’ottenimento di un’identità SPID l’utente deve farne richiesta all’Identity Provider che predilege. Il gestore, dopo aver controllato i dati del soggetto richiedente, emette l’identità digitale rilasciando le credenziali di accesso all’utente. Ogni Identity Provider può optare tra diverse modalità di riconoscimento per verificare l’identità digitale del cittadino (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.
L’elenco degli Internet Provider e le condizioni offerte da ciascun di essi per richiedere le credenziali sono presenti nel sito https://www.spid.gov.it.
Il sistema SPID implementa tre livelli di sicurezza e per l’accesso ai servizi telematici di INPS sono richieste le credenziali di Livello 2. Oltre alla password di accesso, viene generato anche un codice temporaneo (OTP – One Time Password) tramite l’invio di un SMS o tramite app sul cellulare.
L’accesso ai servizi telematici è consentito mediante le seguenti modalità:
PIN rilasciato dall’INPS
CNS (Carta Nazionale dei Servizi)
SPID, con credenziali almeno di Livello 2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here