Home AGEVOLAZIONI INPS: Prestazioni familiari supplementari riservate agli orfani

INPS: Prestazioni familiari supplementari riservate agli orfani

Con Messaggio 21 luglio 2017 n.3033, l’Istituto di Previdenza ha approntato il Modello per la presentazione delle Prestazioni Supplementari per gli Orfani (Regime UE).
Per scaricare e compilare il Modello, si prega di collegarsi al presente indirizzo: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/image.aspx?iIDModulo=7660&tipomodulo=2.
In Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Malta, Svezia e Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord esistono prestazioni familiari supplementari riservate agli orfani.
Pur soggiornando in uno degli stati dell’Unione europea, in Svizzera o nei paesi dello Spazio Economico Europeo, chi è in possesso dei requisiti può inoltrare istanza attraverso un istituto di Previdenza che faccia da intermediario con l’ente erogatore competente.
In Italia, questa funzione di liason e di intermediario è espletata dall’INPS che si fa carico di acquisire e inoltrare alle istituzioni estere competenti le istanze per accedere a tali prestazioni economiche.
Ricordiamo, a tale fine, che l’erogazione di queste prestazioni economiche in capo ai soggetti orfani è prevista soltanto in Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Malta, Svezia e Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord.
Nel nostro Paese, ai sensi dell’art. 61 del Reg. (CE) n.987/2009, l’INPS è tenuto a fare da intermediario, per consentire all’Istituzione estera competente di provvedere al pagamento per gli orfani residenti in Italia.
Per chi è in posseso dei requisiti necessari, è necessario procedere con la compilazione e l’inoltro della domanda di prestazioni (modello SR174) che può essere presentata dal genitore superstite, dal tutore o dall’orfano maggiorenne per gli orfani sia con diritto, sia in assenza del diritto a pensione di reversibilità.
Si ricorda che la domanda può essere presentata dal soggetto richiedente direttamente alla Struttura INPS di residenza oppure per il tramite di un Ente di Patronato.
In alternativa, è possibile presentare il Modello tramite il canale PEC o con raccomandata con ricevuta di ritorno AR, allegando sempre copia del documento d’identità in corso di validità.
Il modulo deve contenere tutti i dati relativi ai soggetti richiedenti e alle modalità di pagamento.