Permanente incertezza ed instabilità normativa: ecco le principali ragioni di criticità dal CNDEC

Il CNDEC  di concerto ed in coro, stante alle immediate scadenze fiscali in questa prima parte del 2017, richiede formalmente al MEF ed all’Agenzia delle Entrate la proroga automatica dei termini degli adempimenti tributari.

Si richiede la possibilità che i termini di presentazione di dichiarazioni e comunicazioni e i termini di versamento non possano scadere prima di 90 giorni dalla messa a disposizione sul sito istituzionale dell’Agenzia delle entrate di tutto quanto occorre per l’effettuazione di detti adempimenti tributari.

Cambiamento di rotta nella “gestione della macchina fiscale” e maggiore propensione all’ascolto da parte delle Istituzioni, MEF, Parlamento, Agenzia nei confronti dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Nonostante nel corso degli anni si siano susseguiti Tavoli tecnici e riunioni con il CNDEC, tuttavia, le aspettative sono state disattese e siamo ancora ben lontani dall’obiettivo di semplificare gli adempimenti tributari e, soprattutto, di ridurre i costi e gli oneri dovuti.

La categoria dei Dottori Commercialisti deve essere ascoltata di più data la loro esperienza professionale in materia tributaria: per questo la lettera del CNDEC sottolinea formalmente una maggiore “propensione all’ascolto dell’Ordine Professionale sia nella fase della produzione normativa che in quella della sua implementazione operativa”.

Il documento del CNDCEC indirizzato al MEF ed all’Agenzia delle entrate contiene formalmente la richiesta che il versamento del primo acconto IRES 2017 possa essere effettuato entro il 30 luglio senza la maggiorazione dello 0,40%.

Si richiede formalmente che sia “rivisto” il calendario delle scadenze fiscali relative al secondo semestre del 2017 e di coordinare al meglio gli adempimenti fiscali prorogando al 30 settembre il termine di presentazione del modello 770, in scadenza il 31 luglio.

Inoltre, si richiede di posticipare il termine di trasmissione della nuova comunicazione dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute. Si propone il seguente calendario delle scadenze fiscali secondo semestre 2017:

16 settembre, comunicazioni delle liquidazioni IVA del 2° trimestre 2017;

25 settembre, elenchi INTRASTAT relativi al mese di agosto 2017;

30 settembre, dichiarazioni dei sostituti di imposta;

30 settembre, comunicazioni aggiuntive ai fini della voluntary disclosure;

30 settembre, istanze definizione agevolata controversie tributarie;

15 ottobre, dichiarazioni dei rediti e IRAP;

31 ottobre, comunicazioni dati fatture emesse e ricevute del 1° semestre 2017.

 

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Share