Giovani: Servizio civile universale, riscatto ai fini previdenziali

Terminati in data 26 giugno 2017 i termini per la presentazione delle domande per partecipare al Bando per i progetti di Servizio Civile Nazionale, il quale opera nel rispetto dei principi della solidarietà, della partecipazione, dell’inclusione e dell’utilità sociale nei servizi resi dallo stesso soggetto volontario, anche a vantaggio di un potenziamento dell’occupazione giovanile.

Le aree di intervento del Servizio Civile Nazionale sono riconducibili ai comparti di: ambiente, assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, protezione civile, servizio civile all’estero. Il Servizio Civile Nazionale è un sistema che prevede la partecipazione e la concertazione di vari attori e l’organizzazione di alcuni step.

Gli attori coinvolti sono: lo Stato, gli Enti ed i volontari; le fasi per procedere alla selezione del Bando Servizio Civile Nazionale comprendono: la messa al bando dei progetti, la presentazione dei progetti, la valutazione e graduatoria, l’approvazione dei progetti finanziabili ed infine la pubblicazione dei Bandi approvati per procedere alla presentazione della domanda per candidarsi.

Terminata la scadenza ed il termine ultimo per la presentazione della domanda si procede con i colloqui dei candidati e con la valutazione dei profili, mediante pubblicazione dei vincitori. I soggetti vincitori potranno svolgere l’attività di volontario nella struttura dell’Ente presso il quale hanno fatto domanda del relativo Bando.

INPS, con decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40 ha dettato norme per la modifica della disciplina in materia di servizio civile nazionale e ha istituto il servizio civile universale, finalizzato all’educazione, alla pace tra i popoli, nonché alla promozione dei valori della Repubblica.

Possono svolgere il servizio civile universale i cittadini italiani, i cittadini di paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia che, alla data di presentazione della domanda, abbiano tra i 18 e i 28 anni.

La circolare INPS 6 luglio 2017, n. 108 ha fornito indicazioni utili relativamente alla disciplina del rapporto di servizio civile universale, con particolare riferimento al riscatto dei corrispondenti periodi ai fini previdenziali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here