Banca d’Italia: sondaggio sul mercato delle abitazioni in Italia

Pubblicato da Banca d’Italia, il Report relativo al sondaggio condotto presso 1.413 agenzie immobiliari, sul mercato delle abitazioni italiane nel I trimestre del corrente anno. Secondo i risultati nel primo trimestre del 2017, si segnalano delle timidissime riprese delle quotazioni immobiliari, che rimangono al di sotto della media dello stesso periodo dell’anno 2016. Sono migliorate le condizioni della domanda: i potenziali acquirenti e gli incarichi a vendere sono aumentati; anche, i tempi di vendita si sono ridotti. Gli addetti del comparto immobiliare hanno espresso un maggiore ottimismo sulle prospettive del mercato immobiliare, sia nel proprio territorio di riferimento sia a livello nazionale. L’ottimismo da parte dei broker immobiliari è rinnovato sull’orizzonte del medio-lungo termine. Resta dominante la quota di acquisti di immobili finanziati dall’accensione dei mutui, che continuano a coprire oltre il 70% del valore del bene immobile.

Inoltre, il margine medio di “sconto” sui prezzi di vendita degli immobili rispetto alle richieste iniziali del venditore è lievemente aumentato di mezzo punto percentuale. Sul fronte delle locazioni, si sono riscontrate maggiori pressioni al ribasso sui canoni, ma sono migliorate le attese. Il margine medio di sconto rispetto alle richieste iniziali del locatore si è ridotto a 4,8 punti percentuali; il calo è stato concentrato nelle aree meno popolose.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here