Published On: mar, Apr 25th, 2017

Contenziosi fiscali: italiani sempre più vittime di errori fiscali

Sembra un paradosso “all’italiana” ma, nonostante siano stati vinti centinaia di contenziosi tributari dai contribuenti, tuttavia, le somme non vengono pagate dall’Agenzia dell’Entrate. Siamo alle solite, un’ennesima vicenda di iniquità nei confronti dei cittadini italiani che, nonostante siano colpiti da tasse continue e pressione fiscale, si vedono vittime di errori grossolani cagionati dall’Amministrazione fiscale. “È assolutamente immotivato e illegittimo da parte dell’amministrazione fiscale non eseguire le sentenze dei giudici tributari”, ha affermato Simone Baldelli, vicepresidente della Camera.

Infatti, sono centinaia i contenziosi vinti dai contribuenti con somme eccedenti i 10.000 euro: nonostante la sentenza dei giudici tributari, non vengono risarciti dall’Agenzia delle Entrate, per colpa del fatto che il Ministero dell’Economia e delle Finanze continua a rinviare l’emanazione dell’apposito decreto., tutta colpa della politica italiana e Confedercontribuenti, associazione che si occupa della tutela dei contribuenti e dei consumatori italiani è sul piede di guerra. “Abbiamo ricevuto molte segnalazioni da parte di contribuenti e vorremmo sollecitare la risoluzione del problema presso il ministero dell’economia guidato da Padoan affinché emani l’apposito decreto. Segnaliamo però anche casi di contribuenti che sono costretti ad attendere anche in presenza di cifre inferiori.  È assolutamente immotivato e crediamo anche illegittimo da parte dell’amministrazione fiscale non eseguire le sentenze dei giudici tributari”, ha fatto presente Carmelo Finocchiaro, Presidente nazionale di Confedercontribuenti, “Chiediamo pertanto che si faccia chiarezza nei confronti da centinaia di contribuenti e che se ci sia stato qualche abuso venga evidenziato e sanzionato”.

In un periodo di forte crisi economica, i contribuenti italiani sono vittime anche di errori fiscali e, nonostante, risultino a credito nei confronti dell’Amministrazione tributaria italiana, non possono vedersi erogate e restituite le somme per colpa della politica e delle solite “lungaggini” burocratiche che investe la “macchina” pubblica; in sintesi, ad oggi nonostante le sentenze dei giudizi tributari, i contribuenti italiani vittime di errori, non sono riusciti ancora a recuperare le somme eccedenti i 10.000 euro.

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Rivista Fiscale Web www.rivistafiscaleweb.it 2010-2017 all right reserved. Prodotto da MAP con sede in Sapri – via Nino Bixio 6 c.f. e p.i.: 05394410657.


Share