Published On: dom, Apr 23rd, 2017

In arrivo i Contributi ai Consorzi per l’internazionalizzazione 2017

Ottima la strategia perseguita dal Governo Gentiloni volta a favorire lo sviluppo imprenditoriale nazionale, a sostenere il tessuto delle unità produttive di piccola-media dimensione e lo svolgimento di specifiche attività promozionali realizzate dai Consorzi per l’internazionalizzazione delle imprese italiane che decidono di perseguire la strada dell’export. Si tratta di favorire ed incrementare la conoscenza delle produzioni Made in Italy presso i consumatori internazionali per contrastare il fenomeno della contraffazione dei prodotti agroalimentari italiani.

Chi sono i soggetti destinatari di questa forma di agevolazione e di concessione di contributi? Sono tutti i Consorzi per l’internazionalizzazione, i quali devono essere costituiti in forma di società consortile o cooperativa da imprese di piccola media dimensione operanti nel settore industriale, artigianale, turistico, di servizi, agroalimentare. Per quanto concerne la sede, l’ubicazione delle società consortili o delle cooperative deve avere sede in Italia, è ammessa la partecipazione di enti pubblici e privati, di banche e di imprese di grandi dimensioni, purché i Consorzi non fruiscano dei contributi pubblici. I Consorzi per l’internazionalizzazione devono avere come oggetto prevalente la diffusione e la commercializzazione internazionale dei prodotti e dei servizi delle piccole e medie imprese italiane; inoltre, deve essere costituito un fondo consortile interamente sottoscritto, versato almeno per il 25%, da quote di partecipazione non inferiori a € 1.250,00 e non eccedenti il 20% del fondo stesso. Alla data di presentazione della domanda per beneficiare dei Contributi, i Consorzi per l’internazionalizzazione devono essere in possesso dei requisiti richiesti, essere in stato di attività, essere iscritte nel Registro delle Imprese, non essere soggette ad alcuno stato di liquidazione o procedura concorsuale. Sono ammissibili al contributo, se sono realizzate nel periodo 1 gennaio 2017 – 31 dicembre 2017, le seguenti iniziative: showroom temporanei all’estero, partecipazione a fiere e saloni internazionali, workshop e/o seminari in Italia con operatori esteri e all’estero, incontri bilaterali fra operatori italiani ed esteri, attività di formazione specialistica per l’internazionalizzazione, destinata esclusivamente alle imprese partecipanti al progetto, eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali.

La domanda di contributo redatta secondo il Modello A (scaricabile dal sito del MISE), deve essere presentata esclusivamente tramite PEC, firmata digitalmente dal legale rappresentante del Consorzio e deve contenere l’indicazione “PROGETTO CONSORZI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE – Anno 2017”.

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Share