Home equitalia 21 aprile 2017: scadenza proroga rottamazione cartelle Equitalia

21 aprile 2017: scadenza proroga rottamazione cartelle Equitalia

Oggi 21 aprile 2017 scade il termine ultimo per aderire alla rottamazione delle cartelle esattoriali Equitalia: con 21 giorni di proroga sancita dal Consiglio dei ministri in data 24 marzo, è stato fissato il termine ultimo al giorno 21 marzo il termine ultimo per presentare la domanda di adesione agevolata delle cartelle esattoriali Equitalia.

Il Decreto legge n. 8/2017, convertito con modificazioni dalla Legge n. 45/2017 ha prorogato ad oggi il 21 aprile il termine ultimo per aderire alla definizione agevolata. Il Decreto Legge 193/2016 con le misure fiscali urgenti collegato alla Legge di stabilità 2017 ha consentito la possibilità per qualsiasi soggetto (sia persona fisica che persona giuridica) di chiedere l’agevolazione delle cartelle esattoriali da parte di pubblici Uffici nei ruoli “affidati” agli Agenti della riscossione nel periodo compreso tra il 1/01/2000 ed il 31/12/2016. In data 15 giugno 2017 è stato fissato il termine ultimo entro cui Equitalia comunicherà al contribuente l’ammontare complessivo delle somme dovute.

Aderendo alla procedura agevolata, il contribuente può pagare solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, di interessi legali e di remunerazione del servizio di riscossione e non sono dovute le sanzioni, gli interessi di mora e le sanzioni e somme aggiuntive gravanti su crediti previdenziali. Per aderire alla definizione agevolata è necessario compilare il modulo DA1 in ogni sua parte e se, il soggetto contribuente è provvisto di credenziali di accesso (SPID, Agenzia delle entrate, Inps, Carta nazionale dei Servizi) si può entrare nell’area riservata, cliccare su “Definizione agevolata” nel menù a sinistra; selezionare le somme oggetto della domanda di adesione e procedere con l’invio telematico della domanda.

Se un soggetto contribuente, vuole aderire entro oggi 21 aprile 2017 e non è munito delle credenziali di accesso, si può compilare il modulo on line o scaricarlo dal sito, stamparlo e firmarlo, procedere con la presentazione del modello DA1 per posta elettronica alla casella e-mail o PEC della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento, unitamente alla copia del documento di identità, oppure presso gli Sportelli dell’Agente della riscossione. Equitalia comunicherà al soggetto contribuente l’ammontare complessivo delle somme dovute ed invierà i bollettini di pagamento entro il 15 giugno 2017.