INPS: Attività Creditizie a favore del pubblico impiego

Inps, nello svolgimento della propria attività a favore dei cittadini e dei contribuenti, eroga a favore di tutti i dipendenti della Pubblica Amministrazione prestiti, cessioni del quinto e mutui (ex Gestione Inpdap). Si tratta di prodotti a favore di chi risulta essere iscritto al Fondo di Credito che viene costantemente alimentato dai versamenti dei contributi previdenziali dei soggetti assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato ed a termine) in un’amministrazione statale o locale. In tale modo, l’INPS è in grado di offrire ai contribuenti risorse economiche utilizzabili dai richiedenti, previa presentazione della domanda, per realizzare progetti o finanziare spese urgenti ed acquisti. I prestiti Inps sono concessi ed erogati non solo a soggetti dipendenti del pubblico impiego ma, anche a soggetti pensionati, percipienti il cedolino pensionistico, ex dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Per presentare la domanda, si deve consultare sul sito INPS la sezione dedicata ai Prestiti per chi è iscritto alla Gestione Unitaria delle Prestazioni creditizie e sociali, compilarla e spedirla telematicamente da parte del diretto interessato all’Ufficio Inps territorialmente competente, mediante accesso online con l’utilizzo del PIN personale. In alternativa, per chi è soggetto dipendente statale o locale può inoltrare la domanda di richiesta prestito Inps presentandola all’Ufficio competente presso l’Ente pubblico presso il quale è in servizio. Nel caso di richiesta di Prestiti di medio-lungo termine, è necessario allegare anche il certificato medico e tutti i documenti inerenti la motivazione alla base della finalità del finanziamento. Inoltre, sono richiesti la carta d’identità in corso di validità, il codice fiscale, le ultime due buste paga o il cedolino (nel caso di pensionato) e una bolletta di domiciliazione. I prestiti richiedibili e fruibili sono i Piccoli Prestiti ed i Prestiti pluriennali Diretti e/o Garantiti.

I Piccoli prestiti sono erogati per fare fronte a spese di importo contenuto, il cui piano di ammortamento varia da un anno fino a quattro anni; i Prestiti Pluriennali sono di durata 5 anni o 10 anni e sono fruibili per finanziare l’acquisto o la ristrutturazione dell’abitazione ad uso residenziale, le spese mediche, acquisto autovettura, manutenzione ordinaria e/o straordinaria, riscatto di alloggi popolari. Il saggio d’interesse è fisso al 3,50% e la rata del prestito viene rimborsato attraverso la cessione del quinto sullo stipendio o sulla pensione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here