Spesometro 2017: ecco le novità e le scadenze 10 e 20 aprile

A partire dal 1° gennaio 2017 per effetto del decreto legge 22 ottobre 2016, n. 193 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 249 del 24 ottobre 2016, è entrato definitivamente in vigore il nuovo Spesometro 2017 per comunicare le operazioni effettuate nel 2016 e la Comunicazione IVA trimestrale per quelle del 2017. La scadenza Spesometro 2017, è vicina e fissata per il 10 e 20 aprile 2017 ; è anche l’ultima volta per i soggetti obbligati alla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA a dover inviare il modello polivalente annuale.

Lo Spesometro è una delle comunicazioni obbligatorie che i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti a presentare annualmente all’Agenzia delle Entrate con specifico modello, il modello polivalente mediante la quale il contribuente deve indicare le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell’anno precedente. Attraverso lo spesometro e il tracciato del modello polivalente, il soggetto passivo IVA indica analiticamente le fatture per singolo cliente o fornitore. Al fine di ridurre l’evasione fiscale in materia d’IVA in Italia, il Governo Gentiloni, ha recentemente modificato con il decreto legge 193/2016, la normativa dello Spesometro con nuovi adempimenti e trasformando lo spesometro da annuale a trimestrale.

I contribuenti soggetti passivi IVA, a partire quindi dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2017, sono obbligati a trasmettere all’Agenzia delle Entrate, ogni 3 mesi, la nuova comunicazione IVA trimestrale 2017 contenente tutte le fatture emesse, ricevute, le note di variazioni e le liquidazioni IVA periodiche, ossia, dei dati inerenti l’IVA a credito e quella a debito. Con la previsione e l’introduzione del nuovo spesometro trimestrale 2017, articolo 4 del decreto legge, entra in vigore anche un altro meccanismo di verifica e controllo fiscale in tempo reale su tutti i soggetti che provvederanno a comunicare i dati IVA ogni 3 mesi. A seguito poi dello sciopero dei commercialisti, annunciato e poi annullato, il Governo ha consentito la proroga scadenza dello Spesometro semestrale 2017, inserendo il nuovo termine nel decreto Milleproroghe 2017, prossimo alla conversione in legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here