Pensioni, salta l’incontro tra Governo e Sindacati

Pensioni, tutto rinviato al 20 marzo? E’ gelo tra Inps e SpiCigil

Pensioni, ecco le novità del giorno con un interessante botta e risposta tra Inps e SpiCgil relativi agli assegni 2017, dove ancora non  arrivata una spiegazione chiara sull’incontro annunciato ieri tra Governo e Sindacati: tutto fermo?

La spiegazione ufficiale non è ancora arrivata, visto che il tanto atteso confronto Governo-Sindacati relativo alla situazione della riforma sulle pensioni è saltato (programmato per ieri, lunedì 13 marzo). La prossima riunione è stata datata 20 marzo ma al momento la certezza è come un pesce fuori dal proprio habitat, visto che l’ok non è ancora arrivato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Rinvio e conguagli impazziti. In attesa del tanto desiderato confronto che metta le carte sul tavolo per quanto riguarda la situazione pensioni, si comincia a discutere della seconda parte degli interventi di revisione di tutto il sistema previdenziale con un secco botta e risposta tra Inps e SpiCgil sui conguagli impazziti.

Gelo Inps-SpiCigil. Questa la nota del Sindacato dei Pensionati Cgil: “Ci risultato segnalazioni in tutta Italia di conguagli impazziti e non meglio specificati sulle pensioni di pagamento da gennaio. Questa incredibile situazione – continua il Sindacato – sta provocando non pochi disagi a molti pensionati: è arrivata l’ora di intervenire”.

La risposta dell’Inps non si è fatta attendere sulla questione pensioni e l’Istituto previdenziale ha dichiarato che in merito ai conguagli fiscali non è stato rilevato nessun tipo di malfunzionamento della piattaforma. L’Inps ha poi aggiunto che è attiva la modalità di applicazione dei conguagli fiscali di fine 2016 come sostituto d’imposta.

Secondo l’Istituto non esistono pensioni impazzite come citato dalla SpiCigil ma delle nuove norme applicate. La questione è delicata ed è certo che i pensionati torneranno alla carica dopo queste dichiarazioni dell’Inps con probabili nuove manifestazioni per esprimere il loro disappunto, urlando contro delle istituzioni che al momento sembrano lasciare da soli persone che hanno lavorato una vita.

Noi di rivistafiscale.web seguiremo da molto vicino le vicissitudini di tutta questa situazione, sperando che il 20 marzo prossimo l’incontro per la riforma delle pensioni tra Governo e Sindacati possa avvenire davvero e che lo stesso Gentiloni si metta una mano sulla coscienza: c’è in ballo il futuro di tante persone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here