Home agenzia entrate Flat Tax per i Paperoni residenti all’estero: forfait Irpef da 100mila euro

Flat Tax per i Paperoni residenti all’estero: forfait Irpef da 100mila euro

È stata chiamata con l’appellativo Flat tax Paperoni: rappresenta uno speciale trattamento fiscale che l’amministrazione tributaria italiana sta predisponendo per i soggetti Paperoni, ovvero per coloro che rientrano nella fascia dei più ricchi (High net worth individual), nei confronti dei quali l’Agenzia delle Entrate offre la possibilità e l’opportunità di pagare un forfait Irpef da 100 mila euro. Si chiama Flat Tax o “tassa piatta”: tale sistema si riferisce alle imposte sul reddito familiare, e talvolta sui profitti delle imprese, tassate con un’aliquota fissa; è stata introdotta per la prima volta nell’anno 1956 dall’economista statunitense Milton Friedman. La flat tax per i residenti Paperoni è uno speciale trattamento fiscale riservato solamente agli stranieri che risiedono all’estero da almeno 9 periodi di imposta negli ultimi 10 anni. Per questo bacino di cittadini è riservata un’imposta Irpef fissa, pari a 100 mila euro annui; si tratta di un forfait che si estende anche ai soggetti familiari del Paperone, i quali possono aggregarsi alla flat tax versando un’imposta da 25 mila euro.

La Flat Tax ha come destinatari il segmento dei ricchi che risiedono all’estero: nessuno sconto ed agevolazione è riservata ai soggetti ricchi italiani, ma è una tassa finalizzata e volta ad attrarre, mediante un risparmio fiscale interessante, i Paperoni che si sono da tempo stabiliti all’estero, incentivandoli a ritornare in Italia. Solo questi possono beneficiare di un un’imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero. La Flat Tax è stata introdotta con la Legge di bilancio e per aderire a questa agevolazione fiscale, predisposta dall’amministrazione tributaria italiana, è molto semplice: occorre barrare l’apposita casella nella dichiarazione dei redditi e, successivamente, pagare l’Irpef forfettaria in un’unica soluzione entro la scadenza temporale prevista per il versamento del saldo delle imposte sui redditi. Per quanto concerne la possibilità di esercitare e beneficiare dell’opzione, essa si rinnova tacitamente di anno in anno per un totale di 15 anni. Per aderire occorre compilare la richiesta di adesione scaricabile dal sito dell’Agenzia dell’Entrate e procedere con la consegna a mano o procedere con la spedizione tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento o mediante PEC (Posta Elettronica Certificata).