Home LAVORO Pensione con 15 anni di contributi: ecco tutte le deroghe

Pensione con 15 anni di contributi: ecco tutte le deroghe

Pensione con 15 anni di contributi: la linea guida per ottenerla

Pensione con 15 anni di contributi? Analizziamo a quale età si può prendere e quali sono i requisiti necessari per pensionarsi con questo numero di anni fruendo della Legge Amato e con il trattamento di vecchiaia si può.

Per tutti quei soggetti che chiedono la pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi è possibile anche come confermato dalla stessa Inps, tramite la Legge emanato dall’ex Presidente del Consiglio e Ministro. La circolare recita così. “ La Legge Amato stabilisce la possibilità di usufruire del trattamento di vecchiaia e con questo ridotto requisito di contribuzione se rientra in una delle tre categorie della norma stessa”. Una circolare da leggere con attenzione.

Prima deroga della Legge Amato. Per chi vuole chiedere la pensione con 15 anni di contributi e con il trattamento di vecchiaia c’è da seguire una linea guida importante. La prima deroga emanata dalla Legge Amato dice che è possibile pensionarsi con 15 anni di contributo se il soggetto è in possesso di 15 anni di contributo, un totale di 780 settimane di lavoro, disposti prima del 31 dicembre 1992. Possono essere validi tutti i contributi: volontari, obbligatori e figurativi. Per usufruire di questa prima deroga è necessario poter fare valere una propria posizione assicurativa sul Fpdl (Fondo lavoratori dipendenti) o nelle gestioni dei lavoratori autonomi Inps.

Seconda deroga della Legge Amato. La Legge Amato prevede altre due deroghe per tutti quei soggetti che richiedono la pensione dopo 15 anni di contributi. Nella seconda deroga c’è la possibilità di pensionarsi in anticipo se si è ammessi al versamento dei contributi volontari, con l’autorizzazione non prima al 31 dicembre 1992.

Terza deroga della Legge Amato. La terza ed ultima deroga della Legge Amato prevede la pensione con 15 anni di contributi per i soli lavoratori iscritti all’Assicurazione generale obbligatoria o ad un Fondo sostitutivo o esonerativo della stessa.

Questi i dati richiesti:

25 anni di anzianità assicurativa

15 anni di contribuzione

Almeno 10 anni lavorativi discontinui (non inferiori alle 52 settimane)

 Il punto fondamentale della pensione con 15 anni di contributi riguarda l’età del soggetto che chiedo il pensionamento: la Legge Amato costituisce una deroga alla Legge Fornero che prevede soltanto tutti i soggetti con gli anni di contributi utili alla pensione.