Referendum: attenzione all’art. 117 della Riforma …

referendum costituzionale, riforma, perdita sovranità

L’art. numero 117 della Riforma Costituzionale costituisce la fine della nostra sovranità nazionale, e saremo noi, SE PASSA IL SI, a farci autogol …

Dalle parti del PD si tende a minimizzare l’importanza di questo passaggio della riforma che deve ottenere il SI al referendum, perché ciò che c’è scritto

potrebbe significare la definitiva perdita della nostra sovranità nazionale:

Nell’articolo oggetto di referendum “La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall’ Ordinamento dell’Unione
Europea e dagli obblighi internazionali.”

In pratica, se passano i SI al referendum, all’ indomani del voto dentro la nostra Costituzione ci sarà scritto che l’Italia
dovrà eseguire gli ordini di Bruxelles.

Questo particolare, che non emerge quasi mai in tv o sui giornali, è stato denunciato proprio l’11 Ottobre scorso da Matteo Salvini,

nel corso del confronto con la Boschi a Otto e mezzo.

Votare al Referendum è importante, ma più importante è sapere cosa si vota … con la preferenza AL “SI” ossia all’approvazione 

di questa Riforma o del No, ossia che tutto rimane come prima.

E’ giusto cambiare la Costituzione  ma non in peggio … lato cittadini… Importante sarebbe eliminare in toto il Parlamento,,,,

luogo dove da 40 anni hanno sperperato i nostri soldi pagati in tasse. Vogliamo ancora continuare ?

Un Referendum  per trasformare il Paese in una  Confederazione di Microstati-regione  come la Svizzera

o una Repubblica Presidenziale come gli USA. Questo occorre…

Il Parlamento come è adesso (con mille persone) è stato il nostro martirio fiscale e finanziario.

Meditiamo …