Equitalia: chi decade dalla rateizzazione potrà riproporre nuova istanza entro il 20 ottobre 2016.

Ormai la possibilità di riproporre nuove istanze infinite di dilazione dopo una decadenza di rateizzazione pregressa è una regola per Equitalia.

Fino al 20 ottobre 2016 i decaduti da una precedente rateizzazione dal 15 ottobre 2015 al 1° luglio 2016 potranno inoltrare nuova istanza di rateizzazione trimestrale in un massimo di 16 rate ogni tre mesi, da estinguere quindi in 4 annio giusti.

Vi sono rate scadute a iosa …. anche perché  i compensi e gli aggi della stessa Equitalia sono oltre l’immaginabile e il lecito.

Un debito di imposta ad esempio di 1000 – che diventa ruolo – dopo qualche anno aumenta a 2000 euro! Per questo Equitalia deve chiudere …. e cedere i crediti a un nuovo ente esattore, i ricorsi tra poco partiranno a frotte per le pretese dell’ente esattore.

Con la Circolare n. 41/E datata 03/10/2016 l’Agenzia delle Entrate ha definito  le modalità di riammissione alla rateazione, per i contribuenti che:

siano decaduti dal piano di rateazione già concesso,

abbiamo definito le somme da pagare mediante adesione all’ accertamento, o al processo verbale di constatazione, all’invito a comparire al contraddittorio, oppure hanno prestato acquiescenza all’accertamento.

Non sarà invece possibile riproporre nuova rateizzazione per le rate scadute a seguito di atti di conciliazione giudiziale e accordi con l’ufficio mediazione deflattivo del contenzioso.

La possibilità di riammissione spetta a tutti quei contribuenti che sono decaduti da un piano di rateizzazione già concesso nel periodo intercorrente tra il 15/10/2015 al 30/06/2016.

Per quanto riguarda i debitori non esistono requisiti particolari per ottenere nuova rateizzazione ed essa può riguardare tutti i tributi erariali come IVA, IRPEF, ECC.

Per ottenere un nuovo piano di rateizzazione OCCORRERA’ PRODURRE ISTANZA PRESSO L’UFFICIO COMPETENTE PER TERRITORIO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE entro il 20 ottobre 2016.

Nella istanza si dovranno indicare gli estremi dei ruoli cui si riferisce il piano di rateizzazione decaduto  ed indicare inoltre la preferenza di rate che si vorrà pagare (trimestrale) sul totale debito residuo ancora

dovuto ad Equitalia. La nuova rateizzazione potrà essere concessa in un numero massimo di di 16 rate trimestrali ossia 4 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here