Aggiornato il: — 19/10/16

" />
Published On: mer, Set 21st, 2016

Riparte la voluntary disclosure. E’ a tutti gli effetti un condono..

Si riaprono i termini per la voluntary disclosure, riproposta in maniera simile a quella terminata l’anno scorso.
Il provvedimento stavolta mira a far emergere i capitali privati, gioielli e altri valori.

A tutti gli effetti quindi, come ha dichiarato Padoan a porta a porta trattasi di un condono fiscale, in quanto
la nuova legge di stabilità prevede una riapertura della voluntary tesa non solo a far emergere i capitali detenuti
illegalmente all’estero, ma anche come questi si sono formati in Italia, a nero.

Ora, se è un condono fiscale a tutti gli effetti perchè non fare un condono edilizio, contributivo e fiscale come quello
del 2002 legge 287/12, e incassare un importo molto maggiore dei 4 miliardi che il ministro si augura di incassare
con la nuova voluntary disclosure.

Con la differenza che un condono tombale porterebbe nelle casse statali una somma simile a 50 miliardi. Quindi tanti
soldi che ogni anno che passa vanno perduti con la prescrizione.

Questa volta però tali entrate straordinarie dovrebbero andare a riduzione della pressione fiscale, e a rafforzare il fondo
perduto per i giovani che vogliano intraprendere una nuova attività… in maniera tale da ampliare la platea dei paganti tasse,
e diminuire l’evasione.voluntary-disclosure-riapertura-condono

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>