Aggiornato il: — 22/06/17

" />
Published On: ven, Mar 25th, 2016

Canone Rai, ecco come ottenere l’esenzione

Canone Rai, approvato il modello di richiesta di esenzione

Canone Rai, il rebus degli esentati si sta risolvendo. Anche se il decreto del ministero dello Sviluppo economico non è stato ancora pubblicato, è stato intanto approvato con relative istruzioni il modello  di dichiarazione sostitutiva per evitare il pagamento del Canone Rai nel caso in cui non si abbia in casa un apparecchio tv o l’utenza elettrica riguardi una seconda casa. Dal momento che l’esenzione non è automatica, il modulo va utilizzato anche per segnalare che il canone dovuto per il nucleo familiare è già intestato ad altro componente della famiglia diverso dall’intestatario della bolletta elettrica.

Da quest’anno, la quota annuale del canone rai sarà addebitata in bolletta elettrica per un importo di 100 euro. E, soltanto per il 2016, si pagherà una prima maxi-rata di 70 euro sulla bolletta di luglio e i restanti 30 euro nei mesi successivi. Poi, dall’anno prossimo, si pagheranno 10 euro al mese, da gennaio a ottobre. Ma, visto che le bollette sono quasi tutte bimestrali, per la maggior parte degli italiani equivale a 20 euro a bolletta per 5 bimestri. Per evitare di pagare il Canone Rai, si potrà inviare direttamente online, per via telematica, dal 4 aprile  al 30 maggio oppure rivolgendosi ad un Caf il modello di richiesta esimente. C’è tempo, invece, solo fino al 30 aprile nel caso in cui si effettuerà la comunicazione per raccomandata.

Ricordando che le false dichiarazioni comportano sanzioni civili e penali, ci preme anche sottolineare che dal prossimo anno la dichiarazione sostitutiva di esenzione dal canone rai, andrà invece presentata ogni anno dal 1° luglio al 31 gennaio dell’anno di riferimento. Ad esempio per il 2017, la dichiarazione sostitutiva di esenzione andrà presentata dal 1° luglio 2016 e non oltre il 31 gennaio 2017.

Il modello di RICHIESTA esenzione DAL canone RAI dovrà essere presentato esclusivamente dai titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale o dall’erede se l’utenza è intestata transitoriamente a un soggetto deceduto.

Sono esentati dal canone RAI, facendo solo un esempio dei casi più ricorrenti, coloro che hanno un reddito familiare non superiore a 8.000 euro e più di 75 anni, coloro che hanno un utenza PER UNA seconda casa, gli studenti o i lavoratori fuori sede che però hanno ancora la residenza presso i propri genitori o nel nucleo familiare principale.

RIEPILOGANDO, COLORO CHE HANNO DIRITTO ALL’ESENZIONE POTRANNO FARLO COMPILANDO IL MODELLO CHE POTRETE SCARICARE DA QUESTO SITO  CLICCANDO QUI. E PROVVEDERE AL SUO INVIO ENTRO IL 30 APRILE TRAMITE RACCOMANDATA A.R. O PER VIA TELEMATICA DAL 4 APRILE AL 30 MAGGIO 2016, E POI OGNI ANNO DAL 1° LUGLIO AL 31 GENNAIO DELL’ANNO DI PAGAMENTO.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>