Modello 730 precompilato, le istruzioni per l’uso

38

Modello 730 precompilato, tutto quello che dovete sapere sulla dichiarazione dei redditi, con la novità spese sanitarie

Modello 730 precompilato, tutto quello che c’è da sapere. L’Agenzia delle Entrate da quest’anno mette a disposizione la dichiarazione dei redditi già compilata e tutti i contribuenti non devono fare altro che verificare l’esattezza e la completezza dei dati del modello 730 precompilato.

 Il modello 730 precompilato è disponibile dal prossimo aprile per circa venti milioni di contribuenti: pensionati, lavoratori dipendenti e assimilati. Il modello 730 precompilato viene elaborato dall’Agenzia delle Entrate utilizzando i dati contenuti nelle certificazioni rilasciate dai sostituti di posta, le informazioni disponibili in anagrafe tributaria e i dati trasmessi da alcuni enti esterni, ma anche le assicurazioni e gli enti previdenziali. I dati contenuti nelle certificazioni rilasciate dai sostituti di posta, riguardano i redditi di lavoro dipendente e assimilati, le pensioni e i compensi per attività occasionali di lavoro autonomo. Le informazioni disponibili all’anagrafe tributaria, sono quelle relative a tutti i versamenti F24, alle compravendite immobiliari e ai contratti di locazione registrati e alla dichiarazione dei redditi dell’anno precedenti: ad esempio le cedenze, i crediti e le spese che danno le detrazioni fluibili in più anni come quelle per le ristrutturazioni edilizie, il risparmio energetico e l’acquisto di mobili o elettrodomestici. Infine, i dati trasmessi dagli enti esterni, riguardano gli oneri detraibili e deducibili sostenuti dai contribuenti, dove prevedono gli interessi passivi sui mutui, i premi assicurativi e i contributi previdenziali. Da quest’anno saranno presenti anche le spese sanitarie. A partire dal prossimo aprile, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione sul proprio sito internet il modello 730 precompilato e per accedervi occorre ad ogni contribuente il codice Pin per i servizi telematici dell’Agenzia. Se non lo avete ancora potrete richiederlo online seguendo la procedura guidata sulla piattaforma, per telefono ad un numero fisso specifico o presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate. Ogni contribuente potrà accedere direttamente alla dichiarazione anche con la Carta Nazionale dei Servizi oppure con il Pin dispositivo rilasciato dall’Inps.

(Visited 2 times, 1 visits today)

_________________________________

_________________________________



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here