Agenzia delle Entrate, ecco come fare una visura catastale online

Agenzia delle Entrate, il portale mette a disposizione anche l’opportunità di effettuare una visura catastale online

Agenzia delle Entrate, ecco come si deve effettuare una visura catastale online, direttamente dal portale del sito. Questo è un servizio che l’Agenzia delle Entrate offre ai tanti contribuenti e permette di consultare i dati catastali di un immobile presente su tutto il territorio nazionale , tranne le province autonome di Trento e Bolzano.

Tra i dati che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione e quindi ottenere c’è anche la rendita catastale, utile per calcolare tutte le imposte sugli immobili. Se poi il contribuente dispone dei dati catastali dell’immobile indicato, si può collegare al sito internet dell’Agenzia delle Entrate e seguire un percorso dettagliato e preciso che in questo articolo vogliamo mostrare. Entrati nella piattaforma basta inserire il codice fiscale del contribuente e il codice di sicurezza, quindi selezionare dal menù del sito l’ufficio provinciale in cui si trova l’immobile indicato e specificare il catasto, terreni o fabbricati, il comune di obbligazione dell’immobile e tutti gli identificativi catastali e quindi selezionare la voce ricerca. In questo modo ogni contribuente potrà conoscere la rendita, la consistenza, la categoria e la classe catastale per i fabbricati. Per quanto riguarda i terreni il reddito dominicale agrario, la superficie la qualità della cultura e la classe catastale. L’Agenzia delle Entrate da quindi questa grande occasione a tutti i contribuenti in possesso di un immobile di realizzare una visura catastale online, tra mite una piattaforma ben fornita e organizzata. Se il contribuente non dispone dei dati catastali dell’immobile, l’Agenzia delle Entrate sul sito, potrà registrarsi sul sito Fisco online, portale che permette di conoscere attraverso la ricerca per codice fiscale i dati catastali di tutti gli immobili intestati ad un soggetto. Inoltre si potranno anche consultare tutti i dati anagrafici dell’intestatario dell’immobile, gli identificativi catastali, i dati sulla titolarità e la relativa quota di diritto dell’immobile, la categoria e la classe catastale la rendita catastale, la consistenza e l’ubicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here