Equitalia, le ganasce fiscali potranno essere rimosse dopo il pagamento della prima rata

Equitalia, ecco tutto quello che volete sapere sulle ganasce fiscali

Equitalia ammorbidisce un poco il suo morso sui contribuenti italiani, aprendo a soluzioni più favorevoli alle persone che, avendo un debito con lo Stato, e avendo ricevuto la cartella esattoriale, si trovano nella situazione da avere un fermo amministrativo della propria autovettura. Questo vale nei casi in cui il contribuente intenda risolvere il proprio debito ratealmente. A fronte della concessione della rateazione da parte di Equitalia, e successivamente al pagamento della prima rata, a dimostrazione della buona volontà di risolvere i problemi con il fisco, Equitalia rilascerà un documento che, presentato al PRA, consente all’automobilista di riprendere a utilizzare la sua vettura, ottenendo una sospensione del fermo amministrativo.

Fino ad oggi, il fermo era irrevocabile fino al saldo del debito, ora Equitalia sta lavorando a un accordo con il PRA, che consenta uno sblocco direttamente tra i due Enti, senza bisogno che l’interessato debba girare per gli uffici. Dunque, finalmente, una novità favorevole al contribuente, che è sempre pressato da un fisco opprimente e da un esecutore cieco e spietato che è Equitalia. Questo abborbidimento va nella giusta direzione, anche perché, spesso, l’autovettura rappresenta un mezzo per lavorare, per recarsi al posto di lavoro o per visitare clienti ecc. e avere un fermo amministrativo, talvolta, fa entrare il contribuente in un circolo vizioso da cui non se ne esce: non posso usare la macchina, non posso lavorare e guadagnare, non posso onorare il debito fiscale, si mantiene il fermo. Una persona può giungere alla rovina con la sua famiglia, a causa della rigidità fiscale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here