Incentivo al lavoro, esonero contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato

Incentivo al lavoro, ecco tutti i dati

Incentivo al lavoro, ecco l’articolo dedicato a tutto quello che c’è da sapere su un argomento ancora non chiaro. Sarà esonero contributivo ridotto per le assunzioni a tempo indeterminato di quest’anno, ed è infatti terminata a fine anno 2015 con la possibilità di usufruire dell’allontanamento pari alla cifra di 8.060 euro, per tutte le nuove assunzioni che si trasformano a tempo indeterminato ed effettuate entro il 31 dicembre. La nuova Legge di Stabilità emanata lo scorso gennaio, è anche operativa al fine di promuovere forme di occupazione stabile, riconoscendo una riduzione contributiva a tutti i datori di lavoro privati, con esclusione nel settore agricolo.

Il nuovo allontanamento è pari alla percentuale del 40% dei complessivi a carico dei datori, tranne per l’aliquota compiuto delle prestazioni pensionistiche nel limite massimo di un importo di esonero pari alla cifra di 3.250 euro su base annua. Il bonus applica alle nuove assunzioni un contratto a tempo indeterminato che è decorrente dal primo gennaio di quest’anno con riferimento a contratti stipulati non oltre il termine datato 31 dicembre dell’anno corrente, per un periodo massimo complessivo di 24 mesi. Invariate risultano rispetto al 2015 tutte le condizioni per usufruire tutte le condizioni dell’esonero triennale, emanata dalla Fondazione studi. L’esonero spetta ai datori di lavori in presenza delle nuove assunzioni, escludendo tutte quelle relative a lavoratori che nei sei mesi precedenti sono risultati occupati a tempo indeterminato, presso qualsiasi datore di lavoro. L’esonero non spetta ai datori di lavoro in presenza di assunzioni relative a tutti i lavoratori in riferimento ai quali gli stessi datori di lavoro. Per i datori di lavoro del settore agricolo, la situazione è diversa, in quanto tutte queste disposizioni sull’esonero vengono applicate con dei limiti fino al prossimo 2019 e con lo stesso che è riconosciuto dall’Inps, in base all’ordine di tempo della presentazioni di tutte le domande.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here