Home NEWS Bce, Draghi preoccupato se non si interviene

Bce, Draghi preoccupato se non si interviene

Bce, ecco tutte le ansie del Presidente della Banca Centrale Europea sull’economia globale

Bce, interviene ancora una volta Draghi. Il Presidente della Banca Centrale Europea ha ribadito ancora una volta tutte le sue preoccupazioni in prospetto per l’economia globale. Il numero uno ha esordito nel suo intervanto dichiarando che la sfida nella zona euro è quella di garantire che venti contrari a livello mondiale non soffino sulla ripresa interna intrapresa, facendola deragliare.

Draghi è davvero categorico in questa affermazione tanto da essere preoccupato di una situazione economica globale che rischia di uscire di strada. Durante il suo intervento alla Borsa di Francoforte, il presidente della Bce, ha sottolineato gli impegni per il bene dell’eurozona intera, aggiungendo che per riuscire a dare uno slancio alla ripresa occorre l’aiuto di tutti. Draghi ha continuato nel suo intervento aggiungendo che la Bce sta contribuendo ad assicurare la ripresa con tutti i mezzi a disposizione, grazie alla stabilità sui prezzi. L preoccupazioni di Draghi arrivano verso la nostra politica monetaria, aggiungendo che ogni volta che qualcuno ha criticato la Bce aveva spesso torto e che la stessa Bce sta agendo in maniera indipendente dal sistema politico e per il bene dell’Eurozona intera. Ma Draghi si sofferma sul fatto che epr fare bene si è necessario dell’aiuto di tutti. Il Presidente ha aggiunto che sulle mosse straordinarie che la Bce ha attuato le critiche sono state tante e che la stabilità dei prezzi è necessaria per il futuro dell’unione monetaria. Draghi ha aggiunto anche che il pericolo i bassa inflazione che stiamo vivendo è anche dovuto alla caduta del petrolio. Il Presidente della Bce ha poi concluso il suo intervento alla Borsa di Francoforte annunciando che dobbiamo assicurarci che tutte le nuove regole del bail-in vengano applicate in maniera uniforme in tutti i Paesi. Draghi ha confermato che non si è ancora trovato un accordo su un paracadute per il fondo unico di risoluzione e per un’assicurazione europea sui depositi.