Home LAVORO Inps, nel 2015 boom di pensioni anticipate

Inps, nel 2015 boom di pensioni anticipate

Inps, il dato è della percentuale positiva del 75% rispetto all’anno precedente: gli effetti della scandalosa legge Fornero

Inps, è stato boom di pensioni anticipate nel 2015. Sono oltre 148.000, il 74% rispetto all’anno prima: è questo il dato diffuso oggi dall’Inps nel suo monitoraggio periodico sui flussi di pensionamento, conseguenza diretta dai nuovi requisiti contributivi e anagrafici per andare in pensione, previsti dalla temibile Legge Fornero, entrati in vigore dal primo gennaio di quest’anno. Nel complesso i dati dimostrano che l’anno scorso sono stati erogati circa 520.000 nuovi trattamenti di fronte ai circa 470.000 dell’anno precedente, pari alla percentuale del 9,2%; le pensioni di vecchiaia sono stabili mentre sono diminuite del 15% le pensioni di invalidità.

Gli effetti della Legge Fornero. L’Inps ha spiegato in una nota che questo andamento è rilevato dalle nuove regole introdotte con la Legge Fornero, detta Salva Italia, introdotta dal Governo Monti a fine 2011, che ha visto per andare in pensione tutti i cittadini con requisiti contributivi richiesti per il trattamento di anzianità anticipato, in modo particolare a tutti i lavoratori che nel 2011 non erano riusciti a raggiungere i requisiti validi per la pensione. Nello studio, con tutti i dati aggiornati all’inizio dell’anno, l’Inps ha sottolineato come le nuove pensioni vecchiaia siano passate dalle 150.000 circa del 2014, alle 150.000 circa del 2015; le nuove pensioni di invalidità sono diminuite passando dalle circa 50.000 del 2014 per passare alle circa 40.000 del 2015; gli assegni ai superstiti sono passati dalle circa 190.000 del 2014, fino alle circa 180.000 del 2015. L’Inps ha fatto sapere che il seguente monitoraggio sul flusso delle pensioni, rivela anche un aumento molto importante nell’importo medio totale dei nuovi assegni erogati: da circa 840 euro a circa 1000 euro al mese. Tutto questo è avvenuto grazie anche all’aumento del numero delle pensioni anticipate che sono in media alte. L’importo media delle pensioni anticipate nell’anno appena trascorso erano infatti di circa 1.880 euro.