730 con tessera sanitaria il flop raddoppia.

Dopo il flop dell’anno scorso il modello 730 precompilato raddoppia per il 2016.

Quest’anno è la volta di medici e specialisti (solo odontoiatri) che dovranno inviare le fatture per ogni assistito per fargliele ritrovare nel 730 precompilato predisposto dall’Agenzia.

Una follia di persone incapaci che non sanno quel che fanno …

Ma non si possono perdonare quando usano il sangue della gente.

Un sogno irrealizzabile quello del 730 precompilato, che voluto fortemente dall’alto crea tanto lavoro inutile e doppio, e maggiori esborsi al contribuente.

Il modello 73o precompilato, che ogni contribuente dovrà scaricare in via telematica, quest’anno insieme al CUD avrà anche le spese per prestazioni mediche e odontoiatriche, quindi assolutamente inutile perché INCOMPLETO.

Infatti le prestazioni di psicologi, di fisioterapisti, di infermieri e Simili non ci saranno, non essendo questi professionisti soggetti all’obbligo.

Per i contribuenti che hanno anche altre spese quindi il modello precompilato sarà inutilizzabile.

Tante risorse pubbliche sprecate inutilmente per questo folle sogno  e tanti soldi da esborsare in più  per consulenze dei poveri dipendenti e dei commercialisti che devono assisterli.

L’anno scorso su 20 milioni di 730 precompilati solo 1,4 milioni di contribuenti lo ha utilizzato, di cui molti  dietro l’assistenza e le integrazioni del commercialista.

Ma sarebbe meglio (senza errori e controlli successivi) che ogni contribuente documenti tutte le spese all’Agenzia  per dichiarare con sicurezza le sue spese?

Oppure inviarle via PEC?

Il processo di informatizzazione non é detto che sia sempre utile, nel caso del 730 precompilato non solo é inutile ma anche costoso.

Molti medici e odontoiatri non hanno il supporto informatico per effettuare l’invio delle prestazioni effettuate.

Ma se anche tutti i medici riuscissero a spedire i dati tessera sanitaria come da Decreto dell’11 agosto 2015″, il contribuente dovrà comunque integrare il 730 2016 per detrarre le altre spese mediche, gli interessi passivi, le detrazioni sulle ristrutturazioni, le spese colf,  l’acquisto di spese per portatori di handicap, ecc. ecc.

La necessità del fisco é semplificare non informatizzare.

Il risultato: Costi della macchina statale che aumentano a danno della collettività, contribuenti allo sbando che non sanno a chi aggrapparsi per risolvere i problemi dell’inutile 730 precompilato, e una banda di musicisti stonata che si fregia pubblicamente della grande operazione 730 precompilato.

Pessimi …