Published On: mer, Gen 13th, 2016

Renzi: “Se perdo il referendum vado a casa e mi ritiro dalla politica”

Renzi, il Presidente del Consiglio, rilascia dichiarazioni forti

Renzi , è arrivato il momento del crollo? O è solo la solita propaganda politica per recuperare voti? Le dichiarazioni arrivate da poco in redazione, sono davvero sconcertanti. Il Presidente del Consiglio con una frase tanto emblematica quanto strutturale ha ribadito che in caso di sconfitta al referendum, non solo sarebbe il primo a dimettersi e andare a casa, ma avrebbe già chiuso la sua breve avventura politica: tutto questo per tre motivi che vogliamo spiegarvi per filo e per segno.

Primo motivo. La voglia di presentare ai cittadini un progetto politico esauriente e che soddisfi è davvero alta da parte del Presidente del Consiglio, e superare la seconda Repubblica con una riforma costituzionale sarebbe il massimo, dopo i tanti errori fino a questo momento del suo Governo. Su questo progetto politico Renzi non solo ci metterà la faccia ma anche la poltrona.

Secondo atto. Il classico messaggio polito che il Premier ha voluto lanciare non solo ai cittadini, ma anche ai colleghi del suo partito. Renzi ha voluto lanciare questo messaggio agli elettori e ai cittadini, oltre che alle classi politiche, proprio per riuscire a recuperare quei consensi ormai persi in maniera definitiva, e noi allora ci chiediamo: propaganda politica? Anche se questa volta, referendum alle porte, lascia il messaggio in maniera pulita, non prometti i viaggi in Africa, ma solo idee chiare e definite.

Terzo punto. Renzi si assume un rischio politico e mentre alcuni gli rimproverano di non essere passato per le urne, lui anticipa tutti dimostrando di non avere paura di niente e di nessuno. Renzi è ormai cosciente che la sua azione politica riformistica ha bisogno di correre il rischio di misurarsi, e che sarà rafforzata in caso di vittoria o caduta in maniera definitiva in caso di sconfitta. Una situazione ben chiara a Renzi, che faràdi tutto per strappare una vittoria che sembra ad oggi scappare via di mano.

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Share