Home AGEVOLAZIONI Mini canoni, pronto il cerca salvataggio

Mini canoni, pronto il cerca salvataggio

Mini canoni, pronto il cerca salvataggio per quanto riguarda la registrazione del contratto di locazione

Mini canoni, in cerca di salvataggio. Un emendamento della futura Legge di Stabilità, riporta i Mini canoni di locazione per tutti quelli che avevano registrato dei contratti in nero, facendo così applicare la disciplina recata dell’articolo 3, poi dichiarata dalla sentenza incostituzionale. Questa incostituzionalità rende opportuno un breve riassunto della vicenda con l’avvicendamento di norme e pronunce, Tutto è cominciato quando l’articolo 3 ha previsto che in previsione della registrazione del contratto di locazione, non precedentemente registrato nei termini, ci si trova ad una disciplina molto favorevole per il conduttore con il quale il contratto dovrà essere registrato per la durata di 4 anni. Il conduttore stesso così dovrebbe pagare un canone di locazione pari solo al triplo della rendita catastale, tenendo conto dell’ISTAT al secondo anno.

La disposizione è dichiarata incostituzionale per eccesso di delega e con la sentenza del 15 marzo dell’anno scorso. Molte sono le difficoltà nel quale quest’incostituzionalità andrà in conto per quanto riguarda la registrazione del contratto di locazione, perché risulta inadempiente. Il legislatore ha introdotto una previsione di salvezza con dei contratti di locazione regolarizzati. La sentenza dello scorso 16 luglio ha dichiarato che anche questa norma è stata però dichiarata incostituzionale e quindi è da escludere che il legislatore possa salvare gli effetti della disposizione dichiarata incostituzionale.