Home FISCO Confindustria, ribassamento del PIL

Confindustria, ribassamento del PIL

Il ribassamento del PIL da parte di Confindustria fa capire che l’economia italiana sta rallentando

Confindustria, ribassamento del PIL conferma che l’economia italiana sta rallentando. Questo è quello che è emerso dallo scenario economico del Centro studi di Confindustria, secondo cui la ripartenza dell’economia italiana sta andando davvero a rilento. Il Csc è presidiato da Luca Paolazzi, ha visto il ribasso del PIL italiano di una percentuale positiva del 0,8%, indica un valore pari all’1,4% nel 2016, mentre l’1,3% tra due anni.

Per quanto riguarda la disoccupazione con l’anno nuovo si rpevedono 650 mila posti di lavoro in più, con dei risultati per l’anno nuovo davvero in maniera positiva. Il tasso di disoccupazione è in netto calo dopo quest’anno quando la percentuale è scesa fino al 12%, mentre per il prossimo anno la percentuale scenderà fino all’11,6% e tra due anni alla percentuale dell’11,1%. Il Presidente del comitato fisco di Confindustria, Andrea Bolla, sostiene che con gli strumenti contenuti nella delega fiscale si può ridurre l’evasione fiscale. Bolla conclude il suo intervento dichiarando che fino ad oggi si è assistito ad una produzione quasi bulimica di strumenti per contrastare o prevenire l’evasione fiscale.