Published On: mer, Dic 9th, 2015

Imposta di registro, modifiche alle soglie sanzionatorie

Imposte di registro, ecco due nuove modifiche sulle soglie sanzionatorie

Imposta di registro, le novità. Ci sono state due modifiche importanti  apportate all’articolo 18, che riguardano le soglie sanzionatorie sulle imposte di registro.

Infatti  è stata abbassata la  percentuale di sanzione da pagare nel caso in cui l’omissione riguardi la registrazione di atti, fatti o denunce ” quando l’adempimento sia assolto non oltre i 30 giorni dalla scadenza naturale” ovvero 60 giorni in totale dalla data di stipula o emissione.

La registrazione entro i  30 giorni dalla scadenza, (per semplificare entro 60 dall’emissione dell’atto da registrare) causa il pagamento di una sanzione aggiuntiva dal 60 al 120%  dell’importo omesso con un minimo fisso pari a 200 euro.

Nel caso in cui i 30 giorni effettivi della scadenza venissero superati, le soglie rimarrebbero le stesse rispetto a quelle precedenti , con la percentuale che si alzerebbe al 120% minimo fino al 240% massimo della imposta dovuta Le altre modifiche all’ imposta entreranno in vigore dal primo gennaio del 2017.

 

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Share