" />

Ponte Immacolata: cosa cambia quest’anno?

Ponte Immacolata: ecco tutti i cambiamenti di quest’anno in prospettiva economica.

Ponte Immacolata, italiani in viaggio. Siamo ormai alle porte dell’Immacolata, grande festa della tradizione Cristiana ma anche occasione per gli italiani, di staccare dagli impegni lavorativi e concedersi una breve vacanza, come in tutti i ponti possibili nel corso dell’anno. Quest’anno, però, c’è qualcosa di diverso  dal solito: anche chi potrebbe permettersi un viaggio all’estero, pare rinunciare; solo il 2,1 dei viaggi previsti avrà come meta una località fuori dall’Italia. Certamente la situazione internazionale, il timore di attentati terroristici sul territorio o sui voli aerei, scoraggiano la scelta estera come destinazione per le proprie vacanze. Al contrario sul fronte turistico interno, si registra una impennata pari al 25% dei viaggi nazionali. Ma molti,  in occasione dell’Immacolata, resteranno a casa a preparare,tradizionalmente, l’albero di Natale e il Presepe, per la gioia soprattutto dei bambini, e non solo. Sotto il profilo dell’economia, le festività portano un indotto notevole.

Il budget che gli italiani destineranno ai festeggiamenti di Natale e fine anno, sarà utilizzato, secondo le stime, per il 34%: a cibi e bevande, il 23% ai regali e solo l’11% a viaggi e vacanze. Sarà, dunque, un Natale “con i tuoi” come dice il proverbio,forse un recupero di quella parte di spirito natalizio che dipinge questa importante festività Cristiana come un riunirsi con la propria famiglia, un momento di stop rispetto alla frenesia della vita quotidiana e un’occasione per riflettere su quelli che sono i veri valori per credenti e non. Alla fine, forse, anche situazioni tremende come la minaccia terroristica che stiamo vivendo, portano qualcosa di positivo.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>








Archivi