Home LAVORO Lavoro-truffa, molti gli arresti

Lavoro-truffa, molti gli arresti

Lavoro-truffa, Le Iene fanno smascherare molte persone

Lavoro-truffa terminato con arresto. Annunci di lavoro sul Web … Ma ai candidati venivano richieste somme per lavorare.

E’ finita in manette l’attività truffaldina di quattro persone in quel di Bologna. I fatti nascono da annunci di lavoro su internet dove venivano proposti lavori soprattutto nel campo alberghiero ricercando receptionist e camerieri ma anche volti nuovi per la pubblicità. A chi rispondeva,veniva fissato un appuntamento in un ufficio preso in affitto in centro città. Le persone venivano, quindi convocate e richiesto loro, in fase di colloquio, un contributo variabile a seconda della figura professionale , da un minimo di 35 euro,per spese di segreteria, a un massimo di 200 euro giustificate dall’opportunità di un book fotografico.

Questa truffa è venuta a galla grazie alla denuncia di una candidata a questi lavori che si è rivolta alla polizia, esponendo i propri sospetti. La polizia è dunque intervenuta nell’ufficio in affitto, in mattinata, nel centro del capoluogo emiliano, dove erano in attesa di colloquio alcuni candidati. Sono scattate le manette ai polsi di quattro persone, un italiano e tre romeni. L’italiano è un personaggio noto anche ai telespettatori, in quanto era già stato “pizzicato” da LE IENE un altro paio di volte, nel ruolo di un falso agente impegnato in falsi provini. Nella vicenda attuale, per la quale la polizia è risalita anche ad altri colloqui svolti il giorno precedente in altro ufficio sempre in Bologna, per rendere più credibile la truffa, questi personaggi si erano anche inventati di sana pianta due aziende,ovviamente risultate inesistenti. A chi cerca un lavoro, sempre il consiglio di essere prudenti e non prendere mai impegni sull’istante, men che meno firmare alcunché se non si è ben certi della validità della cosa e diffidare sempre di chi chiede denaro per dare lavoro: pressoché sempre, dietro ci sono attività truffaldine.