Governo Renzi interviene a favore dei risparmiatori?

Governo Renzi verso un intervento per favorire i risparmiatori che hanno perso i propri soldi.

La vicenda relativa al salvataggio di quattro banche operato dal Governo Renzi è al centro dell’interesse di molti cittadini italiani, normali cittadini, lavoratori, pensionati, che a  causa di questo hanno perso gran parte dei loro risparmi (se non tutti). I fatti appartengono al recentissimo passato, quando quattro banche del centro Italia, gravemente in crisi, sono state salvate dal tracollo finanziario.

Il colpo di spugna dell’esecutivo (che ha favorito le banche in questione e azzerato i risparmi dei loro investitori) é stato seguito da un immediato cambio della ragione sociale degli istituti in questione. L’esecutivo ha imposto il termine ”nuova Banca X” anteposto al nome originale. In realtà, veniva a crearsi un nuovo soggetto giuridico sostituendo quello precedente.

Tutto questo avveniva in una giornata domenicale, a sorpresa, si è detto, per non influenzare l’andamento delle borse. A ben vedere, solo uno di questi Istituti  era quotato in borsa, peraltro con titolo sospeso per eccesso di ribasso.

I cittadini possessori di quote non garantite di queste banche, avevano già assistito a ribassi delle quotazioni, e preoccupati erano poi stati rassicurati dai funzionari di tali istituti, rinnovandogli la fiducia in un sicuro recupero.

Il “Blitz” domenicale di Renzi, invece, ha fatto sì che il valore delle obbligazioni in mano a questi risparmiatori scendesse praticamente a zero.

Ora, di fronte alle giuste e disperate proteste di coloro, piccoli risparmiatori, che hanno visto i sacrifici di una vita dissolversi nel vento, il governo sta pensando di intervenire per rimborsare chi ha perso tutto, rimborso che non sarà certo totale ma in quota  percentuale del risparmio posseduto.

In tutto questo si inserisce anche l’Europa, poiché le direttive Ue vietano interventi pubblici a favore di banche private, e l’Italia rischia, perciò, misure sanzionatorie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here