Home LAVORO Ferrovie: sciopero oggi e domani

Ferrovie: sciopero oggi e domani

Ferrovie in sciopero nella giornata di oggi e domani

Ferrovie in sciopero. Nell’ambito delle agitazioni generate dalle rivendicazioni del personale delle ferrovie, alcune sigle sindacali hanno indetto uno sciopero del personale dalle ore 21,00 di giovedì 03 dicembre alle ore 18 di venerdì 04 dicembre. Le sigle CAT, CUB e USB Lavoro Privato, proclamanti lo sciopero, protestano per il mancato accoglimento delle richieste dei lavoratori aderenti, rivendicazioni di carattere economico ma anche normativo e organizzativo, trattandosi anche di tempistiche di lavoro e di migliori manutenzioni al materiale viaggiante.. Questo sciopero potrà provocare ritardi o anche cancellazioni di treni regionali, di linee suburbane, di lunga percorrenza TRENORD, dei collegamenti dell’aeroporto di Malpensa con la città di Milano e con Bellinzona, ma i disagi saranno possibili su tutto il territorio nazionale,essendo lo sciopero indetto a livello nazionale della categoria trasporti. Sarà possibile anche il coinvolgimento nell’astensione dal lavoro di personale di vendita e assistenza alla clientela.

Questo sciopero, pur essendo indetto da sigle sindacali minoritarie, a cui non aderiscono le maggiori sigle sindacali CGIL, CISL,UIL con le loro organizzazioni di categoria, ha comunque come temi fondamentali le medesime motivazioni che sono state alla base di altre agitazioni nel recente passato, rivendicazioni che non hanno ancora visto venire alla luce ipotesi di accordi tra le parti che consentano il superamento delle conflittualità che, comunque, infine danneggiano quanti, per piacere, per lavoro o per necessità, devono servirsi dei mezzi di trasporto ferroviari. Una cosa certa è che non è un piacere per i lavoratori scioperare e perdere ore di retribuzione, specie in periodi di crisi come quello attuale, ma il disagio e anche, in taluni casi, il danno che queste agitazioni provocano ai cittadini che devono spostarsi, non portano grande simpatia della gente verso gli scioperanti.