Home NEWS Indice gradimento, PD sempre in testa con il 44%

Indice gradimento, PD sempre in testa con il 44%

Le tabelle dell’indice di gradimento degli italiani lanciano il PD in testa, con subito dietro Fratelli d’Italia e la Lega

Matteo Renzi non molla e continua nel suo cammino di una riforma che tira l’altra. In questa situazione il campo è libero per l’opposizione che non fa altro che criticare tutte le mosse del Presidente del Consiglio, criticando ogni riforma effettuata dall’ex sindaco di Firenze. Il PD cerca di difendere l’operato della maggioranza anche se ci sono varie scosse anche all’interno dello stesso partito di sinistra, dove anche l’opinione pubblica, ma solo in parte, sembra lasciare da parte il partito. Ma che cosa sta succedendo all’interno del PD? Secondo quanto emerge sembra che ci sia una spaccatura tra il partito e lo stesso Renzi per molte situazioni politiche non gradite dallo stesso partito che sembra in netta difficoltà nei confronti di Renzi, che sembra aver personalizzato il Governo più dello stesso PD. Ormai il giudizio dei cittadini nei confronti di Renzi e sullo stesso Governo non è più forte come prima, ma oggi sembra avere ripreso nuovamente il volo visto che il 44% degli italiani approva il suo operato; molto meno per quanto riguardava il mese di giugno quando l’indice superava circa il 60%.

Subito dietro il Premier ecco Giorgia Meloni che è alla guida di Fratelli d’Italia al 40%; al terzo posto troviamo Matteo Salvini con la sua Lega trova il 33% dell’indice di preferenza. Netto è il calo del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo che è gradito con una percentuale del 31%, mentre Silvio Berlusconi e la sua Forza Italia è solo al 26%. Il gradimento per Alfano e il suo Nuovo Centro Destra si ferma ad una percentuale del 23%. Chiude la graduatoria dell’indice con l’8% il nuovo partito di Verdini che da quando ha lasciato Berlusconi è sconosciuto al 41% degli italiani.